Thursday, 8 August 2013

Tutto assieme

 
Tutto assieme, tutto concentrato in un punto ...

Ho sognato Scarlet.
L'ho fatto pochi giorni fa, senza una ragione evidente.

Scarlet e' una giovane prostituta, carina e civettuola, che ho incontrato un paio di volte.


E' una bella ragazza, non troppo appariscente ma deliziosa una volta che le hai strappato di dosso la camicetta, e sono finiti sul pavimento i pizzi, le mutandine e tutti quegli inutili, meravigliosi orpelli che del suo corpicino fanno mistero.

E' diligente, attenta, gentile, ma soprattutto molto orgogliosa del suo bel culetto, che da sotto finisce subito sopra, e del vitino da vespa che le mani solleticano tutto nel tentativo vano di possederla, e dei bei lunghi capelli setosi, che ondeggiano, e spiovono sul tuo viso quando le braccia la stringono a te.

L'ultima volta mi trascino' al suo seno un'ennesima aggressione della malinconia, al primo suo sorriso gia' dissolta.

Dopo un po' che me ne prendevo cura, durante il secondo round, mi imploro' di smettere, 'che' la mia fica sta andando a fuoco'.

Ho colto la palla al balzo, e le ho detto:

'Perfetto, allora si va di sesso anale!'

Ma sono rimasto muto e serio giusto il tempo di vedere un visetto spaesato, confuso, incapace di formulare replica per una frase oltraggiosa, per lei che certe cose non le fa, e lo mette chiaro fin da subito, e poi  osservarlo tornare radioso, luminosissimo, quando baciandole il nasino le ho detto 'sto scherzando'.

No, quando capita che 'lei' non ce la faccia piu' (e mi rammarico del fatto che non sia successo solo questa volta) non cerco alternative, nemmeno quelle piu' scontate, naturali quasi, di un pompino o di una sega.

Me la prendo invece tra le braccia, e non smettendo di baciarla, e mangiando via con parole ed attenzioni ogni cenno d'ansia, ogni rammarico per la prestazione parziale ed insoddisfacente, e le paure che incombono sui progetti del futuro, mi convinco, la convinco, che la donna e' tutto, e' tutto assieme.

Ormai sono mesi che non mi stendo su di un corpo femminile.
Mi trattengono le stesse esigenze che altre volte mi hanno spinto, e che ora chiamo attese, meditazioni, scoperte.

Ormai sono mesi, ma il punto fisso e' sempre lei: la donna.

Al momento dell'ultimo bacio, mi confida un 'ci voleva proprio'.

Ed io torno a casa con la convinzione, forse troppo indulgente, di non averla violentata.

7 comments:

  1. E infatti, non l'hai fatto.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Lo spero di cuore, mia Dea :-)

      Delete
  2. Sei un amante... sono quasi tutti estinti, vanne fiero ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao bellissima :-)

      Adesso sono come in sonno, intontito, confuso, ma perfino quei bacini inattesi e buffi, donati senza nome su di un letto sconosciuto, al ticchettio di una sveglia che divora comprimendola a piu' non posso 'one hour', scaldano un poco la mia memoria, e cosi' me.

      Non devo piu' dimostrarmi nulla - se vuoi non ho piu' 'scuse'.

      Forse, davvero, rimane solo l'amore.

      A presto

      Gio

      Delete
  3. Ehm...ti leggo in forma! :)
    Tutto bene?
    Io sto meglio, in vacanza ho avuto problemi con l'INR (1,08) :( Ho visitato anche L'ospedale di Aosta...eh, mi mancava nella.. collezione! :) Sono felice perché da circa 6 mesi, dagli esami del sangue non ci sono indici di flogosi, e nemmeno, al momento, nessuna malattia autoimmune in atto: c3-c4 negativi, ana - ena negativi . non mi illudo comunque. :)
    Buona domenica e un baciotto! :)

    ReplyDelete
  4. Bene per quegli esami, ma un INR a 1.08 ... argh! Come mai questo calo?
    Stai camminando molto?
    L'alimentazione?

    Mi raccomando!

    Io ho una macchinetta portatile, cosi' mi faccio gli esami da me ogni volta che voglio!

    ReplyDelete
  5. Ti giuro che seguo l'alimentazione, sto lavorando molto, ma non credo sia questo il motivo. Per due anni ho fatto iniezioni di eparina: non riuscivo a raggiugere il 2. :( Sono stata dalla Dottoressa di Milano: Lidia Rota Vender. Mi ha riconfermato che io rispondo alle terapie. ha scritto oscillazioni importanti dell' INR e ha telefonato personalmente al centro TAO dove sono in cura. Mi ha tolto il coumadin sostituito con il sintrom 4. Da allora raggiungo, anche oltre il 2, ma ogni tanto, inspiegabilmente, si verificano questi problemi.
    La macchinetta? ma l'iniezione in vena la fai tu? Anche i dosaggi?
    Baciotto!
    Tu stai bene?

    ReplyDelete