Monday, 3 June 2013

Cane randagio


Che meraviglia scoprire lungo il corso del fiume un vecchio mulino, quasi rapito da folti rampicanti e muschi schiumosi, e tra gli alberi, tenacemente ostili e fieri superstiti all'ingordigia della citta', arroccati come soldati attorno ad un linea difensiva che ormai non contiene piu' alcuna superficie e tuttavia custodisce la sorgente stessa della vita, macchie di lilla', cespugli stellati di bacche rossastre, e conigli ben pasciuti, che zompettano qua e la, e sono lesti ad infilarsi nel sottobosco se un cane randagio s'avvicina.

Dall'alto scendeva il canto degli uccelli selvatici, ed io non ero piu' in una citta' industriosa e marziale, ma in una dimensione finalmente di serenita', dove contemplare la divinita' non imponeva piu' l'ingombrante presenza di dogmi, comandamenti, ne' doveva ignorare l'ipocrisie inevitabil ed assordanti dell'intimo contrasto tra fede, amministrazione della fede, adeguamento alla fede.

Avanzavo lentamente in quell'angolo fino ad ieri sconosciuto di ##, e non finivo di sorprendermi, all'aprirsi di radure, all'inasprirsi improvviso del paesaggio in spuntoni di roccia, al gorgheggiare allegro del ruscello.

Salendo poi dal canale alla citta' ancora mi aspettava la luce della sera, bianchissima sui marmi delle ville, delle palazzine, delle chiese di ###.

In un crepuscolo che per lunghe ore non conosce soluzione di continuita', e che davvero confonde la notte all'alba, la stanchezza al riposo, la spossatezza e alla soddisfazione, come galleggiando in un mare di finzioni non sento piu' alcun peso, benche' questo esista, nelle carni aggrovigliate al metallo, nei nervi contorti e feroci.

Come in bilico tra due estremi, senza partecipare se non nel ricordo al bianco ed al nero della scacchiera, osservo la macerazione interiore, e non ne soffro piu'.


Ho davvero trovato nella solitudine, solo interrotta o dissimulata dalla condivisione ideale con figure lontane ed impalpabili, lo sfogo di quello che un tempo e' stato il mio animo, e che oggi non appartiene alla natura, ma e' sostanza d'artificio.

No comments:

Post a Comment