Thursday, 23 May 2013

L'ovvio, ed oltre

Ascolta il mio punto di vista.

Se carezzi l'idea del suicidio forse e' perche' sei in una condizione di massima lucidita'.

La prima cosa che appare allora, perche' e' ovvia, banale addirittura, e' la futilita' della vita, e dunque la follia della fatica sostenuta per tutelarne la decenza, ed il peso delle finzioni che l'agghindano, e il fetore dell'ipocrisie che la lordano di dentro.

Comunque potrai vedere oltre, ed altro.

Saprai forse riconoscere l'amicizia sincera, godere dell'amore piu' puro, ed indugiare su riflessioni infinite, molte amare, alcune dolcissime, sull'infinita profondita' umana.

Cosi' la disperazione e' uno stato di grazia, benche' maledetta.

E' contrazione dei nervi sul cuore - e' convergenza degli opposti, che urtando tra loro fino a fondersi fanno delirare - ma nei brividi di una febbre pestinenziale sono le piu' alte visioni dell'essere.

8 comments:

  1. Il suicidio e' noioso. Sai già come va a finire.
    FG

    ReplyDelete
  2. La disperazione e' uno stato di grazie, benche' maledetta.
    E' una contrazione - e' convergenza degli opposti che urtando ci fanno delirare - ma in quella febbre pestinenziale sono le piu' alte visioni dell'essere.

    Ciao fuoco greco :-)

    Gio

    ReplyDelete
  3. L'essere sensibili, che è condizione necessaria per comprendere la profondità umana, come osservi, e la vulnerabilità che ne è causa, sono il prezzo alto da pagare per questo stato di grazia.
    La psicologia evolutiva è spietata: molte condizioni dell'uomo migliorano, molte sue capacità spiccano solo quando c'è necessità, a volte dolore.
    Dura lex, sed lex.
    Già.

    ReplyDelete
    Replies
    1. In qualche modo intervenendo di nostra volonta', invocando altri demoni che non la fame, la forza, la violenza, ci siamo sottratti alla selezione rozza (sopravvive solo il piu' adatto, i.e. bruto) per infilarci in uno schema infinitamente piu' complicato.

      Ciao!

      Gio

      Delete
  4. AnonymousMay 24, 2013

    quante parole complicate...Gio e' solo disperazione....la mia Silvia e' morta capisci?
    Xct la ricordi ancora?
    S.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Certo che la ricordo.
      E ricordo che si chiama Silvia.
      Ed e' da mesi che ho messo l'allarme sul mio telefonino, perche' mi ricordi di farle gli auguri di compleanno.

      Se dici che la tua Silvia e' morta mi si crepa il cuore ... visto che lei anche si chiamava Silvia, e ti era cara.

      Delete
    2. AnonymousMay 24, 2013

      io l' amavo

      Delete
    3. Ho ricordi e coincidenze di lei che custodiro' tenacemente in fondo al cuore.

      Delete