Wednesday, 15 May 2013

Analogia, omologia



In biologia si definisce una netta differenza tra organi analoghi ed organi omologhi.

Organi analoghi tra loro attendono a medesime funzioni: considerando ad esempio la 'locomozione aerea', le ali di un insetto e quelle di un uccello sono strutture analoghe.

Non sono comunque omologhe, in quanto frutto di processi evolutivi radicalmente differenti.
Mentre le estremita' superiori, che negli uccelli si sono allungate ed alleggerite, ed infine piumate hanno conosciuto le carezze delle correnti d'aria, adeguandosi al destino dell'uomo si sono fatte omologhi tozzi, pesanti, rigidi arti, le pellicole sottili del calabrone e della libellula, le screaziate vele delle farfalle, non hanno corrispettivi, credo, nei mammiferi o negli uccelli.

L'omologia e' affare per biologi, per meticolosi studiosi di fossili.

L'analogia, viceversa, e' materia per l'ingegno del 'Deus sive natura', e per i sogni dei poeti.

Io volo.

2 comments:

  1. ed i tuoi pensieri sono liberi. è la loro bellezza
    Joh

    ReplyDelete