Thursday, 18 April 2013

Rivivere

Rivivere un'attesa dimenticata da anni.
Sentire ancora quel che non esistera' mai piu', ovvero l'ansia, e le risate, ed i motteggi amichevoli ...

Mi arrendo all'evidenza: il mio inconscio davvero mi supera in creativita' e talento.



Un genio sconosciuto, indipendente, quasi alieno, e che e' avaro di doni nelle attivita' alle quali dedico la mia fatica, sa ricompensarmi nel sogno, e si prende di cura di me nell'unico spazio in cui la ragione ed il senno, che se non determinano certamente influenzano i pudori, la moderazione, la prudenza, si ritirano con il corpo, per rigenerarsi e ricomporsi, e prepararsi ad un nuovo giorno.

Sono esausto, ed ancora non riusciro' che a suggerirti poche immagini.

Qualche settimana fa ho sognato di essere nella mia classe di liceo, impegnato con i compagni in un compito in classe di matematica.

Amavo studiare, cosa vuoi farci?

Ed amavo davvero i compiti in classe di matematica.

In quelle due ore una frenesia strana si impossessava di me, e un giorno ti parlero' di questo furore piacevolissimo, ma non oggi, non oggi che un'emicrania terribile mi perseguita.

Nel sogno ero confuso, incapace di districarmi tra le formule ed i diagrammi.

Alla fine consegnai convinto di aver combinato un disastro via l'altro, e tutto si concluse senza completarsi.

Fin qui non c'e' nulla di eclatante, ne convengo.

Ma ieri notte, proprio dopo i pochi giorni necessari alla prof. Grandi  per la revisione, ho rivissuto gli attimi precedenti la consegna dei compiti corretti.

Questa coerenza temporale esaltava il realismo della vicenda, e davvero mi convincevo di essere il Gio adolescente che non esiste piu'.

Aveva un suo sistema, la prof. Grandi, per ordinare i compiti, prima della consegna.

Cosi' iniziava a distribuirli dal migliore al peggiore, e tu speravi sempre di essere chiamato tra i primi.

...

Quarto, e superato non solo da Andrea, che andava quasi sempre meglio di me, ma anche da Marco e Veronica.

Rimedio un 6 con tante correzioni in rosso, e i motteggi amichevoli di Marco.

(stasera riscrivo tutto).

2 comments:

  1. Io credo che i tuoi cari, il tuo babbo, sia molto orgoglioso di te!
    Buon fine settimana, Gio!
    Ps io non "sogno" mai, o forse non ricordo! ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti auguro i miei sogniigliori, Sara!

      Delete