Saturday, 1 December 2012

Ma tu ...

Probabilmente saprei farti divertire tra le lenzuola, e, pensa un po' che buffo, per uno come me raggrinzito dal male, proprio per una questione squisitamente anatomica.


Quasi certamente sapresti godere della residua agilita' della mia mente, e di quella curiosita' che ancora mi riconosco e che, stimolata e sostenuta da un modo di ragionare che effettivamente e' piuttosto bizzarro, ci porterebbe a infinite discussioni, avventure etimologiche, costrutti pericolanti e sublimi del pensiero.

Ma tu poi, al di la di questi elementi di scambio, che trovo piuttosto simili, nel senso che onestamente non vedo come possa essere piu' squallido o fine trarre piacere da un cazzo generoso, anzi, 'gorgeous', piuttosto che da un cervello originale, le differenze risiedono solo nella capacita' di godere, mi vorresti bene?

Quando ti avro' riempito di sperma, e ancora scosse elettriche agiteranno i tuoi nervi, quando avro' colorato di immagini la fantasia che ti anima, e tu sarai stesa al mio fianco esausta o sognante, tu mi vorrai bene?

Mi vorrai bene senza nessuna ragione?

Cosi' che io possa illudermi che questo affetto sia assoluto, addirittura antecedente al nostro incontro e indipendente dal futuro che certamente pretendera', dando voce al buon senso, che tra noi cali una qualche forma di lontananza almeno apparente?

2 comments:

  1. Come sei bello Gio. Con te la parola bellezza si espande nel suo significato più profondo e mostra tutte le sue sfumature più vere. Un bacino

    ReplyDelete
  2. Grazie di cuore Sara :-)

    ReplyDelete