Saturday, 15 December 2012

Donne, donne, ... Tu


Oh, ce ne sono cosi' tante di donne irresistibili.

Ci sono quelle bravissime a 'mettere sull'attenti il soldatino di piombo', e cui basta in effetti pronunciare questa frase, con malizia dipinta sulle labbra, un passo di danza che fa vibrare appena l'anche, per obbligare il tuo cervello a convogliare il sangue giu' li, con priorita' assoluta, visto che altrove diventa tutto immediatamente secondario.


Queste donne sono meravigliose, poiche' quando lo strumento e' in perfette condizioni, rigido, nodoso, elastico alle sollecitazioni, riesce meglio far godere la propria partner, e questo, non il piacere fisico personale, e' per alcuni, per me almeno, il massimo raggiungimento.

Poi incontri donne tenerelle, smarrite forse, e sono quelle da prendere per mano, almeno metaforicamente, in lunghe passeggiate dove esplorare i frutti delle infinite discussioni che hai avuto con te stesso, ma per riscoprirli senza l'amarezza che tu vi hai voluto iniettare, come atto di protesta e violenza, perche' lei e' dolce, e non merita nessun'aggiunta all'asprezza della vita.

Mi confronto altre volte con un'intelligenza diversa e che tuttavia, in barba al limite imposto dalla matematica al concetto di 'relazione d'ordine', so superiore alla mia, e per una volta io bambino, io scolaretto, ascolto, interpreto, fraintendo forse ma raccolgo d'istinto, e semplicemente godo.

L'animo poetico, istrionico, audace, combattuto tra prudenza e desiderio, d'avventura, di piacere, di allontanare la noia o solo la sua premessa, e che conosce l'iperbole del gesto eccessivo ed esteriore, e ama pero' anche il silenzio e la solitudine, e' forse quello che piu' mi affascina.

Se poi affianca le voglie e la fantasia di una maialina, parola questa che e' infinitamente volgare se riferita ad una terza persona, ma deliziosa se s'accompagna al 'tu', ed e' preda di dubbi, timori, tanto da affidarsi alla lucidita', o perfino alla freddezza per non vacillare, ... non sono piu' le donne a popolare i miei pensieri, ma lei, e lei solamente.

No comments:

Post a Comment