Monday, 19 November 2012

Non e' colpa mia, Jacqueline

'Non e' colpa mia', pensavo stasera, 'se parlare di donne prima o poi necessariamente pretende si discuta di fica, tette, culo, e di un cazzo duro che si infila ripetutamente in vari orizifi, di mani che palpeggiano, di labbra che baciano e adorano'.

Poi ho visto una bella donna, ne ho ascoltato la voce dolce e calda sussurrare parole che non capisco, e che tuttavia sento dentro.

E mi sono dimenticato di tutto cio' che non sia un sospiro, il piu' perfetto e puro ch'io sappia vivere.


Io ti amo, Donna.

(ps: se vuoi vederla, e soprattutto ascoltarla, vola a 59:50. C'e' anche un'altra ragazza stupenda in questo sceneggiato, un'amazzone che compare nelle vesti di seduttrice, e questa sicuramente e' assai piu' attraente di Jacqueline (1:04:20 ... "mamma che strafica" dice dentro il porco che e' in me)  ... e pero' e' muta, e la parola non l'anima, capisci?).

Quanto dura l'apoteosi prima di cedere al desiderio di volerne scopare una che sia semplicemente fica?

Non lo so, e non so neppure da quali fattori dipenda.

Non e' colpa mia, Jacqueline.

4 comments:

  1. Quando sei così, mi metti di buonumore. Buona serata

    ReplyDelete
  2. Ci credo che ti metto di buonumore, ho appena detto che voi donne siete belle belle belle :D

    ReplyDelete
  3. La bellezza non si può scopare ma solo inseguire, scappa sempre

    ReplyDelete
  4. Quanta amarezza in questa risposta: hai ragione.

    Ciao :-)

    ReplyDelete