Thursday, 15 November 2012

Contra factum non valet argumentum

'Contra factum non valet argumentum'.

E' proprio vero, e sapessi quante eleganti teorie scientifiche hanno dovuto cedere di fronte ad argomenti incontrovertibili!

La monumentale teoria eliocentrica di Tolomeo, nonostante tutti gli artifici di cui la seppero appesantire gli astronomi, la diottrica del grande Cartesio, la stessa meccanica Newtoniana, utilizzata ancora oggi a determinate scale, sono state stravolte, rivalutate o corrette in virtu' del residuo irrisolvibile tra le loro previsioni e la realta' dei fatti.

Se tu pensi di essere al sicuro, al riparo dalla violenza di questo enunciato, solo perche' non e' di scienza che ti occupi, mi spiace contraddirti: la portata instrinsicamente negativa di questa massima non si limita al mondo dei numeri o degli atomi, ma invade ogni aspetto dell'esistenza, mettendo sotto giudizio e spesso tenendo in scacco perfino gli attimi piu' intimi del vissuto nostro.

Quali sono i fatti che dobbiamo temere?
E quali gli argomenti che sono aggrediti?

I fatti ... sono quelli elencati  con sufficieza dalla vastita' del nostro essere, quell'infinito che va sotto le voci 'vizi privati e pubbliche virtu', gli argomenti l'idee che di noi propagandiamo, agli altri o noi stessi, nel consueto tentativo di accettarci e farci accettare.

(continua ...)

No comments:

Post a Comment