Tuesday, 11 September 2012

Relocating

Sono stati giorni pesantissimi: un trasloco davvero non e' cosa da poco, e tuttavia passare qualche giorno con i genitori e mio fratello e' stato impagabile, e le immagini, non ancora sbiadite dal tempo, di noi tra pacchi e valige, sotto la pioggia o seduti attorno al tavolino di un caffe' per una breve sosta, sono gia' care memorie.


Il babbo, chino sulle ginocchia o in equilibrio precario su una sedia, si dedicava silenzioso e serio a lavoretti di manutenzione in casa, la mamma, in alta uniforme da combattimento, pattine, grembiule, guanti, si dava da fare con il bucato e la lavastoviglie, e Luca, al solito serafico e sognatore, tra una passeggiata per i bei quartieri residenziali ed una visita ai negozi giu' in citta', andava avanti e indietro dalla Cooperativa per riempire di bottiglioni d'acqua naturale la dispensa, ed evitare che quel fratello un po' magrolino ed infermo che si ritrova, Gio, dovesse farsi lui tre piani di scale, piegato dal peso dei pacchi almeno quanto dagli acciacchi.

Mancava solo Isabella, ma lei, si sa, e' la principessina, e verra' a raccogliere un domani i frutti di questi giorni di fatica e affetto.

2 comments:

  1. La fatica passa ma questi momenti con chi ti ama resteranno con te. E mi piace molto come li hai descritti. Ciao splendore

    ReplyDelete
  2. Grazie Sara amica mia :-)
    A prestissimo

    Gio

    ReplyDelete