Wednesday, 12 September 2012

Appunti di viaggio


La scelta della solitudine, il cedere nei confronti di una misantropia quasi impenetrabile, indicano il principio di quella che e' una grande migrazione, una diaspora spesso amara, quasi sempre sofferta ma ne' arida ne'intorpidente di quelle che sono le qualita' umane piu' sottili e complesse. 

La formula di saluto che accompagna questa elaborazione luttuosa tuttavia non e' 'addio', ma 'a presto'.

A presto dunque.

(scritto non riferito a me).

No comments:

Post a Comment