Thursday, 7 June 2012

Aiutami a dire Sticazzi!


Giulia Balbilla a me non interessava minimamente.

L'avrei ignorata in ogni circostanza, ma era dopotutto la migliore amica di Silvia, ed allora, ruffianamente, non volgevo lo sguardo altrove se c'era di che discutere.

Abbiamo parlato comunque ben poche volte in quei 5 anni trascorsi assieme al Liceo.
Un paio di volte di politica, in una circostanza di amore, ed in due occasioni di Ayrton Senna.
Sono certo e rassicurato dal fatto che di non una di queste chiacchierate lei sia ancora memore.

A me Senna, te lo devo confessare, stava discretamente sulle palle: da tifoso ferrarista, ne subivo la superiorita' schiacciante, e mi infastidiva quell'arroganza da primo della classe, che forse in verita' e' utile, necessaria, soprattutto per mantenere le distanze dal prossimo, che quasi sempre e' un profittatore quando tu sei ricco, giovane, potente.

Ne riconoscevo su tutto la grande abilita' ed il coraggio, dote che lo faceva trionfare su Prost, e questi elementi erano sufficienti per disperdere ogni altra considerazione.

Mi piaceva viceversa in ogni senso Micheal Schumacher, un giovincello tedesco che, al manubrio di una Benetton, all'inizio del mondiale aveva messo in crisi l'asso brasiliano, vincendo GP su GP.

Insomma, era forse il 1994 e non so come mi trovai a discutere di Formula 1 con lei ed altri.
Ad una mia osservazione tecnica, mi aggredi' con un 'Mica ti piacera' Senna!' cui davvero non riuscii a replicare, nonostante, e forse a causa di, quel suo legame con Silvia.

Nel giro di un paio di mesi Senna mori' ad Imola, e improvvisamente divenne l'idolo, l'eroe, il mito da celebrare.

Sticazzi.

Passano i decenni, ma non cambia la stupidita' del mondo.

Il Giubileo qui nel regno ci ha massacrato le palle per 4 o 5 giorni di celebrazioni in onore di sua maesta'.

Me li ricordo io quelli che ai tempi della morte di Lady Diana inveivano contro Elisabetta, per la quale l'epiteto piu' gentile era 'vecchia strega intrigante'.

Sic transit Gloria Mundi ...

Che ci si possa rallegrare perche' una miliardaria, il patrimonio della Corona e' stimato in 40 miliardi di sterline, arriva a 60 anni di regno non lo capisco.
Che vi si possa accostare una figura di 'madre della patria' non lo accetto.

Non trovo decoroso, sensato, utile che una simile ricchezza sia nelle mani di pochi individui in virtu' del sangue, soprattutto in un paese dove la poverta', il degrado, l'ignoranza prosperano nei sobborghi metropolitani, nelle corsie d'ospedali lerci, nelle aule di scuole fatiscenti, ma non saro' io a fare una rivoluzione che in quanto tale non puo' certo interessare un aristocratico, altezzoso, odioso e superbo e come me.

Mi trattiene da ogni proposito in tal senso la deficienza di questo popolo adorante, e non mi riferisco solo ai sudditi di britannia, ma anche ai malati di gossip e jet set: gli stessi che ieri criticarono e poi amarono quella sciaguratissima Lady D., da accaniti detrattori della Regina si sono trasformati in simpatizzanti privi di senso critico.

Gli ospizi sono stracolmi di vecchi bavosi di cui nessuno piu' si cura.

Sticazzi

2 comments: