Saturday, 19 May 2012

Il tuo viso

 Il tuo sorriso elegante, labbra socchiuse come a trattenere parole non ancora compiute, sparse chissa' dove ad inseguire le forme inafferrabili di intuizioni ed immagini, il pallore della pelle punteggiata di efelidi, nelle quali indovinare le trame del cielo stellato, accennano ad  un'intima compostezza che non associo spesso ad una giovane donna, e lo sguardo fiero, indagatore, quasi severo, suggerisce domande sottili, e risposte ben ponderate.

Sei bellissima, e mi domando come la tua attitudine di studiosa, capace di mirabili costruzioni teoriche, si accomodi al fuoco di certi concerti per violino che ami, e soprattutto come non si lasci corrompere dalle asprezze, dalle meschinità della vita di ogni giorno.

No comments:

Post a Comment