Friday, 9 March 2012

Sarai l'anima che e' vicina alla mia.

"Io riesco ad essere solo me stessa, al 100%"

Ho rubato questa frase dal discorso di due ragazze seduto vicine a me, sull'autobus, ed in un attimo stavo gia' scrutando con occhi critico la mia esistenza, alla ricerca di quel 'me stesso' dal quale forse mi tengo quasi sempre remoto, giacche' continuamente rappresento caratteri di individui tra loro diversi, o viceversa scoprendomi infine per una Olla Podrida, una pentola marcia nella quale, un po' a casaccio, sono finiti ingredienti poveri, di scarto, che solo grazie alla violenza impietosa del fuoco e la foga dell mestolo potranno ingannare il palato.

Non ho una risposta, ma sento la fatica, mi urtica i nervi, dell'essere quella cosa che e' adesso.

Allora Chiara ti imploro: non permettermi di ridere con te, di fare lo spiritoso, il brillante.

Posami la mano sulla fronte, come a controllare la febbre, e dimmi solamente 'Adesso basta, con me non e' necessario'.

Un altro giorno pensero' alla tua bellezza, te lo giuro, e non cerchero' la sensualita', che pure ti e' aderente.

Sarai l'anima che e' vicina alla mia.

2 comments: