Saturday, 10 March 2012

Ragione, fede, Chiara, Pneumotorace e un cappello nuovo

'Res loquentur nobis tacentibus', e allora è ovvio che ti amo, no?

Meno ovvio è il senso, la definizione esatta dell'amore che intendo, ma se ho una ragione di vivere, è scoprire, fondare una nuova educazione sentimentale, una sacralità della quale tu sarai sacerdotessa, e dunque a maggior ragione mi sei cara.


Donne, sogni, inganni ...

...

E' un ragionamento sensato il tuo, non foss'altro perchè conoscendo gli uomini raramente vi ritrovo virtù. Proverò allora a vedere nelle donne meno, molto meno di quanto non vi immagini ora.

La dannazione, Chiara, è che io esisto.

Questa cosa qui che ha sentimenti così estremi e puri, questa cosa qui che sono io, esiste, capisci?

Di difetti ne ho milioni, e non sono certo limitati alla deformità del corpo, alla debolezza che mai tanto odiosa m'è apparsa, ma c'è ancora tra gli scorpioni velenosi, invidia, rancore, frustrazione, un'oasi autentica e perfetta di affetto, dolcezza, amore.

Se è in me è allora naturale immaginarla nel corpo di ogni ballerina, di ogni ragazza che avvicina le labbra ad un saxofono, in ogni donna che guarda la Luna.

La mia fede è fede in me.

...

Mi costa enormemente condividere, dopo averle solo lievemente modificate, queste parole, parole che tu hai infuso in me una ad una, e che tue e di nessun altro sono, ma tra i lettori che ogni tanto capitano da queste parti ci sono individui che ...

Beh, semplifichiamo le cose.

Se non ci fossero migliaia di chilometri tra di noi, io ti direi di Chiara, una mia amica eccezionale, e ti suggerirei di assistere ad un seminario, un monologo, un concerto, una rappresentazione in cui lei è parte, perchè brilla di luce non riflessa, ed è bella, bellissima, esattamente per come tu intendi questo aggettivo del quale l'abuso mi è evidente solo quando mi ritrovo a doverlo infine accostare a lei.

...

Janet stamattina si è sentita male.
Ha pensato a una dissecazione, il che equivale al provare il terrore di essere vicini ad una morte per dissanguamento intestino, ma è arrivata viva all'ospedale, e li le hanno riscontrato un pneumotorace.
Sta soffrendo come una bestia, mi pare d'aver capito che l'hanno intubata, e gli altri della mailing list raccontano le loro esperienze, un po' per tirarla su, un po' per dare consigli a chi non c'è ancora passato.

...

Con Chiara nel cuore, e questo futuro orribile che incombe su di me, ho ignorato il presente, le umilizioni cocenti di questi giorni d'amore e debolezza.

Mi sono comprato un cappello nuovo e un soprabito.

No comments:

Post a Comment