Saturday, 11 February 2012

Risse cinematografiche

Stasera mi è tornata alla mente, vettore un fotogramma del tutto estraneo a questa vicenda, una delle ultime scene di un vecchio filmaccio degli anni '70: The Wanderers.



Non c'è malizia in questa rissa finale.

Molte le approsimazioni di regia, evidenti i limiti di effetti 'speciali' di ultima categoria, e perfino i concludersi in ruzzoloni di certi spezzoni tagliati alla bella e meglio, e messi assieme senza troppa cura in fase di montaggio.

Eppure la prima volta, ero adolescente credo, che vidi questa scena, ne fui davvero scosso e rapito, tanto che per anni, non esisteva YouTube ai tempi, la volli ricercare.

Facile associarla a quella che è forse la più celebra tra le risse dei Guerrieri della Notte



film che in effetti supera la sopra menzionata pellicola in ogni senso, soprattutto tecnico.

Quella che segue è invece uno degli scontri più spettacolari di 'Hokuto no Ken', ovvero la prima sfida tra Ken e Souther.



L'ultimo anime che abbia seguito, una decina di anni fa direi, è stato Ranma, e questo combattimento con Ryoga merita di essere ricordato:



'Hellsing' non lo conosco, ma un collega ne era appassionato.
Mi sono interessato esclusivamente a un paio di confronti, e al momento non ho elementi sufficienti per capire se si tratti di un anime tragico o comico:





Questa raccolta non è che una frazione infinitesima di quel bagaglio di violenza che ho accumulato in anni di fruizione di opere cinematografiche.

Nessuno di questi filmati è vietato ai minori.

Mi domando se e quanto il mondo sarebbe diverso se la censura fosse più mite nei confronti dei contenuti sessuali e più ferrea nel limitare l'accesso a violenza, sopruso, odio.

E' di questi giorni la notizia della condanna a morte di un poeta arabo, autore di versi profani, e si rincorrono sui giornali cenni ai preparativi di una guerra, che potrebbe essere devastante per tutti, nei confronti del regime teocratico iraniano.

Ci si appella, si minaccia, ci si trincera dietro artificiosi costrutti o si propongono interventi intelligenti di minimo impatto.

Tutto questo quando la più ovvia delle rivoluzioni è proprio li.

No comments:

Post a Comment