Saturday, 4 February 2012

La più bella

Ho assistito, ieri sera, ad un gran numero di esibizioni di giovani artiste.

Gruppi di tre o quattro ragazze, ma anche alcune soliste, si sono proposte ad un pubblico chiassoso e rilassato, composto per lo più universitari bighelloni, cantando, ballando, recitando piccoli monologhi o improvvisandosi buffe macchiette alle prese con giochi di prestigio ed equilibrio.

C'era un'approssimazione gioiosa in quasi tutte, e del talento sparso qua e la.

Verso mezzanotte, lo spettacolo stava ormai per finire, sono uscito dal locale a respirare un po' d'aria pura, in attesa di decidere come concludere la serata.

Una delle ragazze, non la più carina, non la più talentuosa, a piedi nudi ho vista allora camminare di fretta sul selciato gelido.

Danzava come una dea, sulle punte saltellando, e i suoi gridolini gai erano musica celestiale.

1 comment: