Thursday, 2 February 2012

Ascoltami bene

Ascoltami bene ...

Prendi il tuo orgasmo più intenso, l'angoscia che ti ha perseguitato maggiormente, magari in forma di sogno, e un'intuizione profonda che hai raggiunto in uno stato d'estasi.

E considera anche i giorni interi passati a soffrire, coi nervi a pezzi, le ore di gioia gaia, l'entusiasmo, i brividi.

Nulla di inferiore saranno i limiti.

Quello sarà il nostro punto d'appoggio.

Tutto ciò che è all'esterno di quel contorno, esploreremo assieme, e sarà frenesia, e terrore, ed entusiasmo, e deflagrazione.

Perchè di quello sei, e siamo capaci.

Un giorno di monotonia, sarà peccato.

No comments:

Post a Comment