Thursday, 5 January 2012

Se sui giornali cresce la protesta contro l'operazione dell'Agenzia delle entrate ...

... che qui, in internet, cresca il plauso!

Su tutto mi incuriosisce una cosa: come diavolo è possibile che Daniela Santanchè della vicenda nella sua interezza abbia solo questo da dire?

Perchè non se la prende con i numeri inquietanti (aumento del gettito IVA nei giorni del controllo, numero di poveracci con supercar) emersi in questa operazione?

Oh ragazzi, l’evasore fiscale delinque quanto uno spacciatore di droga se pensiamo alle pene detentive previste, ad esempio, negli USA: secondo voi cosa accadrà?

La donnetta in questione se la prenderà per una retata a Scampia, oppure si ravvederanno gli americani, e giudicheranno sconvenienti controlli fiscali sui miliardari made in the USA?


PS:
Viva i ricchi, se onesti. Ad inquinare i rapporti tra le diverse classi sociali non sono loro, ma coloro che prosperano sulle spalle degli altri.

2 comments:

  1. numero di poveracci con supercar

    Tutto giusto. Pero' bisognerebbe cercare di dare un'informazione accurata e non di tipo "propagandistico" (non mi riferisco a te, ma ai giornali).
    Il "possesso", non e' legato al reddito, ma e' legato al patrimonio. E' un concetto che molti di questi tempi si dimenticano di dire perche' fa comodo spostare l'attenzione da problemi ben piu' seri (ad esempio 125.000 persone che in Italia campano di politica a volte con stipendi da re e ciucciano risorse a piu' non posso) per demonizzare ovviamente chi e' facilmente demonizzabile, il cosiddetto "evasore ideale", ma che potrebbe anche avere tutte le carte in regola pur dichiarando un reddito zero.
    Le leggi che favoriscono l'abbattimento della fiscalita', sono attuali e valide e chi le utilizza, grazie a commercialisti esperti, non fa altro che fare cio' che farebbero tutti. Sta allo Stato cambiare quelle leggi e non al cittadino rinunciarvi. Fintanto ci saranno leggi ad hoc per favorire l'elusione, non potra' essere considerato un reato se qualcuno le utilizza.
    Dicevo che il possesso di un bene non e' legato al reddito, ma al patrimonio. Infatti, chi possiede 100 appartamenti e li affitta con la cedolare secca, pur risultando con reddito zero puo' benissimo comprarsi una Ferrari.
    Allo stesso modo puo' comprarsela un imprenditore che ha un anno particolarmente fortunato, mentre l'anno seguente puo' avere reddito zero. Allo stesso modo chi puo' aver venduto una casa negli anni passati e aver utilizzato quei soldi per comprarsi la Ferrari.
    Tutte persone che possono anche avere reddito zero, ma essere ugualmente in regola pur possedendo molto.
    Quindi si deve spostare l'attenzione dal reddito al patrimonio, altrimenti si rischia una deriva fiscale molto pericolosa e che in futuro il fisco chieda spiegazioni anche per la Panda del pensionato a 700 euro al mese, che' con quei soldi neppure una bicicletta si potrebbe permettere con la benzina a 1.8 euro al litro.

    ReplyDelete
  2. Ciao Klara.

    Penso tu abbia ragione su tutta la linea, d'altra parte la mia non è che una reazione stizzita alle parole di una deficiente, e non un ragionamento dettagliato.

    Un caro saluto

    Gio

    ReplyDelete