Tuesday, 3 January 2012

La verità

Quanto dolore ci risparmia, a volte, una benigna menzogna.
Quanto più semplice tutto riduce.

Io ho scelto invece la verità.

Sempre, e non tacendo neppure le peggiori.

Qui, ad esempio, mi rappresento spesso attraverso il male, i desideri più scandalosi ed inopportuni, e nei rapporti personali più profondi, lo sai bene, non taccio dei tratti complessi ed articolati del mio essere.

Non l'ho mai nascosto: amo diverse donne, e qualunque sia il senso di questo 'amore', tu sai che è vero ed intenso.

Ne conosci alcune, e sai quanto dolore mi costi un addio, se significa solo silenzio e non dimenticanza, e sai come a volte il primo pensiero sia per lei.

Se non nascondo nulla, è perchè tu creda fino in fondo alle parole d'amore.

Ieri notte, me ne sono venute in mente di nuove.

Ed erano di tristezza, ed erano di estemporanei e forse buffi progetti di vita dei lunghi anni in cui non ti conoscevo, e tu eri una ragazza, una giovane donna, una tenera madre che io avrei già amato follemente.

2 comments: