Monday, 30 January 2012

Bellezza e sensualità

E' chiaro che bellezza e sensualita' sono disgiunte, e quante ragazze sono belle, e quante donne sono sensuali!

...

La notte, i miei sogni sono popolati da donne dalla pelle ambrata, riservate ed ardenti, e da una fatina bruttina, ma dai capelli lunghi e nerissimi, che scivolavano su una schiena nuda e magrolina che si inarcava flessuosissima preda di amplessi intensi, che ne scioglievano ogni freno.

...

Noi eravamo occhiali lasciati sul comodino, sguardi di sfide infinite, un annuire muto, ed avevamo il contatto fisico come unico linguaggio.

...

Ho desiderato ardentemente donne non graziose.

Davvero se penso a quelle che ho amato, non sono sicuro del tutto della loro bellezza, ma sicuramente molte delle ragazze che ho guardato con piu' interesse, non erano attraenti.

Ne ricordo una, appunto la mia fata bruttina, che era veramente uno sgorbietto: piccolina, senza forme, lievemente incurvata la schiena, con un viso incolore e rovinato da una dentatura pronunciata, ma con dei capelli lunghissimi d'ebano.

La devi immaginare lieve, soave, e con gambe che erano zampette di ragno mentre si muoveva su una pista da ballo, o gironzolava per i corridoi nelle ore di lavoro.

Era nel mio letto la notte, e della sua piccolezza faceva tesoro, e piu' stretto era il contatto, ed incandescenti, osceni, segreti impossibili da sospettare i gridolini, e frenetiche le preghiere di possederla con piu' vigore, di riempirla completamente, in profondita'.

I suoi capelli tutta l'avvolgevano, ed avevano il profumo del sesso che sfioravano quando si dimenava in preda alla nostra follia.
Nuda, lasciava che le punte scendendo giù le carezzassero i glutei, al roteare lento del collo, ed era allora definizione di malizia il suo sguardo, e di passione il primo passo che l'avvicinava a me.

La sua non era una sensualita' esibita, per nulla: era tutta nell'immaginazione di noi due.

No comments:

Post a Comment