Thursday, 15 December 2011

Sei piccina

La tua pelle non è semplicemente un'efficiente pellicola protettiva, una guaina sottile ed utile che tiene il corpo al riparo da condizioni atmosferiche avverse, infezioni, ustioni o escoriazioni.

E' un rosa delicato che voglio conoscere in ogni centimetro quadrato, imparare profondamente a memoria per poterlo dimenticare subito, e tornare cento, mille volte alle orecchiette da fatina, alle ditina morbidotte, ai polpacciotti e poi alle più seducenti manifestazioni della femminilità.

Sei bbbona, coccia pazza mia, e la tua pelle significa dolcezza infinita, e l'essere la piccola donna che adoro.

Vorrei addormentarmi tenendo una manina calda vicina al cuore, e vorrei vederti chiudere gli occhi, fino a sentirti respirare con il naso un po' rumorosamente, carezzandoti la pelle nuda di una spalla sfiorata appena dalle lenzuola.

Sei piccina, e potrei rapirti e portarti lontana, come le principesse di certi racconti, ma solo poi per diventare poi l'eroe che ti libera, e vive con te, per sempre, in un bel castello sopra le nuvole.

Sei la mia fiaba della buonanotte, ma anche del buon mattino, del buon giorno, del buon pomeriggio e del 'buona sera signorina'.

4 comments:

  1. Lo sai che ora sei responsabile delle botte che IO prenderò dalla donna che ti vuole?! Che sta ad uno sputo da qui e che farà a brandelli la mia pelle e ti manderà, per prova, un mio orecchio da elfa... :-/

    ReplyDelete
  2. Ma lei lo sa, lei sa tutto di me.
    Sa del mio cuoricino Donna :-)

    ReplyDelete
  3. abbiamo scoperto la tua "Donna" finalmente...

    ReplyDelete
  4. Impossibile.

    La tengo ben celata, prima che qualcuno me la porti via ;-)

    ReplyDelete