Sunday, 4 December 2011

Scoperte

Il nuovo inverno mi apre gli occhi su due tratti della mia personalità: uno sciocco, ma che tuttavia un tempo, non remoto, avrebbe forse significato malinconia, e uno che è proprio la polvere di quel passato che le circostanze, e le leggi non commutative dell'esistenza, mi hanno scippato.

E' freddo, la notte, il letto.

Non riesco a scaldarlo da solo, chè ne occupo solo metà.

E se così mi stiracchio, allungando gli arti o mettendomi di traverso, il contatto con il materasso gelido mi infastidisce.

Senti come parlo?

Fastidio: una sensazione fisica, banale, effimera addirittura.

Oh, avrei detto diversamente solo due o tre anni fa.

Mi sarei fermato a ragionare, morendo dentro, di solitudine, e quindi amore.
Per un'ennesima volta avrei dipinto le pareti del mio cervello di sogni conosciuti a memoria, e tanto tenacemente immaginati da avere presenza in innumerevoli azioni e pensieri.

Mi sarei visto randagio, naufrago, e avrei invocato non Alice, una dea, irraggiungibile ed eterea, ma una compagna.

Non più.

Io non voglio una compagna.

Da questa condizione di mezzo, equa dopotutta, mi allontano seguendo allo stesso momento due direzioni opposte.

Desidero, ma senza eccessiva ossessione, un'amante.
E poi un'altra, e un'altra ancora, fin quando saranno affamate di carne le mie dita, e assetate le labbra cercheranno il sesso delle donne.

Muovendomi nella direzione dei sensi, così asseconderei quelli che sono istinti che non ancora mi abbandonano, ed esattamente nel modo in cui tutti lo fanno.

Ma scegliendo di venerare un'idea, riscatto una condizione di precarietà, e abbandono il ruolo da reietto che la normalità sembra imporre ai diversi.

Questo è la speranza, il disegno per il futuro, e sei stata tu con la tua persona, Vera, ad avermi mostrato che non vive solo nella testa di un uomo che un tempo fu sognatore.

4 comments:

  1. Non è che tutto ciò accade perchè hai spostato il letto come sotto consiglio? :)

    ReplyDelete
  2. Ho spostato il letto esattamente come sotto consiglio <3

    Sapete, cara signorina Maraptica?

    Mi viene in mente un metodo altamente scientifico per mettere questa mia intuizione alla prova.

    ihihihih :D

    ReplyDelete
  3. In effetti e' meglio ;-)

    ReplyDelete