Wednesday, 9 November 2011

L'amore per le donne, le tue Memorie di Adriano

Mi affido alla sincerita', per cercare di sentirmi meno colpevole, peccaminoso, sporco.

Amo, intensamente, e non una donna, ma tre, quattro, cinque.
Non so contare.
Con ognuna vorrei fare l'amore, in modo diverso unirmi.

Condividere questa verita', ed e' qui la consolazione, rende vana ogni ambizione e quindi impossibile peccare nel senso di tradire, ferire, lacerare.

Cosi' amo, almeno cosi' amo oggi.

Ma il sogno si alimenta di questi desideri, e l'immaginazione e' un muro solido dietro il quale riparare a volte.

Anni fa, parlando con un amico, espressi il disagio della solitudine come l'assenza delle 'sue memorie di Adriano'.

Non ho mai smesso di cercare nelle donne ben piu' dell'involucro di carne che pure mi infatua ogni giorno, e degli odori di cui mi intossico in continuazione.

Oggi ho scritto poche parole di saluto a una donna impossibile, remota come le stelle fisse del firmamento.

Mi ha risposto, consolandomi del mal di testa di cui le avevo fatto cenno.

"Fossi lì ti preparerei qualcosa di caldo e ti leggerei qualcosa mentre tieni gli occhi chiusi"

Mi ha sollevato all'istante, come una corrente ascensionale, invisibile, che sostiene il volo di un albatross impacciato nel decollo.

Ha capito di me quello che piu' di me amo.

Se mai avro' una donna, dovra' esserle riconoscente.
Perche' e' lei a rendermi credibile, e a farmi credere.

Vivere in prima persona un rapporto addirittura gelosamente platonico, essere vinti dal fascino del pensiero ... e' scoprirsi amabili al di la di centomila variabili meschine.

Mi ritrovo con un arcobaleno di parole ... e nessuna che non sia imprudente.

L'amore, dopotutto, credo raramente sia autentico se opportuno, sensato.

L'amore e' caos qui dentro.

4 comments:

  1. ma il caos che cos'è?
    è la sensazione della nostra vulnerabilità.
    e la certezza che ci ucciderà.

    dopo un po' non fa più paura.

    love, mod

    ReplyDelete
  2. la canzone Cun'mme è bellissima,è venuta fuori appena ho cominciato a leggere :) l'autore è Enzo Gragnaniello, caro amico e grande musicante :)
    mi hai fatto un bel regalo Giò:)

    ReplyDelete
  3. Il caos e' il principio.
    A presto Mod!

    Ho bisogno di te per capire come va il mondo, o almeno come vanno i Sons ;-)

    ReplyDelete
  4. Ero un ragazzino di 13 o 14 anni, e quella canzone, di cui pure non capivo letteralmente il testo, piu' tardi mi sarei accorto di averne frainteso alcune parti, fu folgorante.

    Porta i saluti di un perfetto straniero cui e' caro a Enzo Gragnaniello se vuoi :-)

    Un abbraccio a te.

    Gio

    ReplyDelete