Saturday, 8 October 2011

Ne avrei di cose da scrivere

Ma posso riassumere tutto quel che concerne l'umanità in poche parole.

Noia mortale.
Mediocre viltà.
Ipocrisia.

Le donne sono superficiali almeno quanto gli uomini, egualmente vacue.

Le rare, complicate, meravigliose eccezioni, che amo, non riesco neppure a vederle come donne, e comunque loro non mi intendono che come curioso aggregato di idee ed esperienze, un essere cui voler bene per quello che dice, scrive, pensa ... ovvero sia per una, cento, mille ragioni costruite e presentate, e quindi fondamentalmente non intimamente mie.

Le altre si lasciano incantare solo dalla bellezza, dal denaro o dal potere, e non mancano poi di riempirsi la bocca di parole delle quali ignorano il senso di ogni singola componente etimologica.

Oggi sono solo capace di odio e disprezzo.

Questo è l'effetto della lettura in corso ('Il rosso e il nero').

L'isolamento dunque non dev'essere solo dalle persone che compongono e disfano rapporti sentimentali o sessuali con una naturalezza scontata, ma perfino da certi libri, e non è la prima volta che me ne rendo conto.

Oh, la cosa è capitata anche con alcuni bei blog, che ho dovuto smettere di leggere a causa della solita, stradamaledetta frustrazione, cioè scoprire che le donne si fanno scopare con frequenza e facilità insospettabili e insopportabili per un rifiuto umano come me.

Figuratevi poi quando scopro che non è solo una questione di sesso, ma che pure l'amore viene provato, e incendiato, con semplicità, senza necessità di costruire nulla, mentre io, sciocco demente che ama sulla Luna, non ho mai significato nulla per nessuna donna, nè per quelle segretamente venerate per anni, nè per alcuna incontrata per caso.

Di questo libro, orribile, finirò la mia copia, il testo mi sta deludendo in ogni senso, è poco più di un romanzetto rosa e magari ne parlerò prossimamente, e poi me ne sbarazzerò con l'uniche forme di violenza che conosco: l'odio, l'indifferenza.

Lo finirò, e tornerò a scrivere, e a stare bene i un mondo dove le donne non hanno amori o sesso, o se l'hanno è quello eterno ed ideale dei miei sogni più stupidi.

Tornerò da te.

13 comments:

  1. Interrompere ora la lettura no?! Non mi piace sentirti così in questi giorni...

    ReplyDelete
  2. sarà che ti capisco anche bene. sarà che son donna ma non voglio sentirmi chiamar donna ultimamente. buona domenica, Giò.

    ReplyDelete
  3. Ho una soluzione facile per questo problema Maraptica: fregatene, ignorami, lascia perdere, fai passare un po' di tempo.

    E' l'unica cosa sensata da fare, credimi :-)

    Capirai perchè, vedrai!

    Un abbraccio

    ReplyDelete
  4. Sarà una domenica di lutto e gioia questa.
    Lo è quando festeggio la morte di un altro pezzo di quel deficiente che sono stato.

    A presto!

    Gio

    ReplyDelete
  5. sei tu che vuoi che sia così...dovresti anche lasciarti travolgere, senza pensarci tanto, senza dare tutte le donne per scontate, generalizzando. Dovresti prima Tu non sentirti inadeguato.Butta via quel libro, magari leggi " La donna abitata" di Gioconda Belli...
    Dei blog non ti fidare...ho letto delle cose terribili in alcuni, che mi auguro per quelle donne che non sia realmente così che vivano l' amore...subendo umiliazioni e torture, perché non e' amore, in primis, ma malattia psichiatrica
    un caro saluto

    ReplyDelete
  6. Sapevo che il rosso e il nero t'avrebbe deluso...
    Non so come, ma lo sapevo!
    Per i blog... Oh Gio... sono solo un'altra maniera di esperire delusione verso i nostri simili!
    L'essere umano si ammanta di meravigliosa iniziativa, di sacralità intellettiva!
    Per me è solo un animale in grado di deludere volontariamente!
    Tu odia, odia più che puoi, chiamale puttane, chiama bastardi i loro amanti, fallo, per tornare ad amare!
    Ciao.

    ReplyDelete
  7. Ci vuole tempo per risponderti S.
    Lo farò in futuro.

    ReplyDelete
  8. Amica mia, torneremo a parlarne spero presto.

    Gio

    ReplyDelete
  9. non ti ho fatto domande, e dunque non necessito di risposte.
    ma ora la faro' ...hai deciso di farti commiserare, mettendo foto scrivendo cose così? so che non ho il diritto ne l' opportuna conoscenza /confidenza per essere così diretta, spero mi perdonerai...ma dovevo dirlo e qui.
    Non farti lusingare da subdoli giochetti.per quanto possa valere, per quanto detto sopra, mi sei caro!

    ReplyDelete
  10. Commiserazione?

    Quella è la mia alta uniforme, ed è la più evidente prova che io sono diverso!

    E mi serve per tener lontani i mediocri (nessuno di quelli che passa di qui è tra questi, sia chiaro!).

    Te lo giuro.

    ReplyDelete
  11. Nemmeno a me piace sentirti così...

    Ah...

    no, questo era il commento che dovevo scrivere in TUTTI gli altri post...

    ReplyDelete
  12. Oh, ma a questo si rimedia in fretta amico mio.

    Cavatevi gli occhi, bruciatevi gli orecchi <3

    Mi offro volontario se avete bisogno d'aiuto ...
    Perchè tra amici ci si da una mano, vero?

    ReplyDelete
  13. Naaaa...preferisco farmi male mooooolto lentamente...leggendo

    :D

    ciao amico e collega, un abbraccio

    ReplyDelete