Tuesday, 6 September 2011

Spiovono lungo ripide discese

Dalla via principale spiovono lungo ripide discese vicoli angusti e quasi anonimi, ove il chiasso, lo sfarzo e le vibranti atmosfere della citta' si smarriscono, per lasciare spazi al mormorio del vento, ai garriti dei gabbiani, al passo solitario di un vagabondo, o allo sbattere d'ali di un colombo che incespica, urta a destra, e poi a sinistra, mentre cerca di recuperare il cielo, stretto com'e' da muri vecchi di secoli, pareti umide e tanto alte da oscurare il sole.

8 comments:

  1. Il castello e gli spari la sera, me li immagino Gio. Piccola quanto vuoi, tanto lo so che l'hai fatto apposta ;)

    ReplyDelete
  2. Azz...Pure i gabbiani stanno 'mbriachi lì?!

    ReplyDelete
  3. Ciao Carla :-)
    Sono in un gioiellino del Regno Unito.
    A presto

    Gio

    ReplyDelete
  4. Sono mica scemo io :D
    A presto :D

    ReplyDelete
  5. E'la.magia.ad.ubriacare :D

    ReplyDelete
  6. Sono contenta che tu sia già in giro a meravigliarti di quel posto che sembra "fatto apposta per te".
    Ti seguo con il cuore.
    Joh

    ReplyDelete
  7. Se passi da queste parti sai chi chiamare come guida (ma ti fidi? :-) ).

    ReplyDelete