Thursday, 15 September 2011

Puttane

La fiorentissima potenza portoghese, capace di impossessarsi di immensi territori coloniali e di costruire numerose piazzeforti lungo le vie del commercio con l'oriente, fu piegata in un primo momento dall'intraprendenza degli olandesi, che nel giro di pochi decenni si sostituirono ai successori di Magellano un po' ovunque lungo le rotte delle spezie e della seta, ma fu definitivamente messa in crisi dagli effetti nefasti un terrificante tsunami.

Secoli prima, l'egemonia di Atene sulla Grecia fu logorata dalla decennale guerra del Peloponneso con Sparta, e quei mari che videro la grandezza di Pompeo e la sua sconfitta a opera di Cesare, assistettero' poi alla progressiva erosione dell'impero Bizantino, divorato da avversari troppo numerosi e affamati per poter loro resistere.

Catastrofi naturali, guerre scellerate, il confronto con il genio sublime di un rivale: così sono scomparse civilta', così si sono rovesciate gerarchie, così sono finiti uomini di stato o militari.

Oggi e' diverso.

Oggi noi assistiamo al declino di una civilta', alla subordinazione di un paese a una volonta' ad esso esterna, e al declino di un magnate infermo di mente, a causa di un nutrito gruppo di puttane.

Troie, baldracche, prostitute, mignotte, peripatetiche, squillo, lucciole.

Puttane!
Puttane!

Il destino dell'Italia, come l'umore dell'uomo che l'ha governata per dieci anni, e' dipeso da poche decine di puttane.

Pensateci, mentre pensate ai vostri figli (puttane) alla scuola (puttane), al traffico (puttane) alla criminalita' (puttane), agli ospedali (puttane).

Hai capito?

Troie!
Troie!
Troie nei palazzi del potere, nelle agende, nelle leggi ad personam.

Puttane prima dei consigli dei ministri, puttane tra un incontro con un capo di stato e una riunione dei capogruppo, puttane mentre sei al telefono con sua santità magari.

Puttane!
Puttane!
Puttane!

Ma lo capisci che stiamo parlando di una nazione che negli interessi del suo primo ministro deve fare a gara con il culo della Arcuri e le tette della D'Addario? (e sia chiaro: per me nulla vale il culo della Arcuri, e per questo io mi ritengo inadatto, ad esempio, a fare l'autista di autobus, figurarsi il primo ministro).
Lo capisci o no che mentre lui parla di legge finanziaria sta solo aspettando che il viagra faccia effetto, per andare a fottersi una troietta?

Qui non intendo fare la morale a nessuno: viva le puttane, offrono spesso un servizio di sostegno notevole, viva ancora di piu' quelle che la danno via gratis, viva le amiche zoccole, viva la fantasia a letto.
Il problema in questione non e' neppure presentarsi al family day, e l'ipocrisia connessa a un uomo che si fa paladino dei valori cattolici, e poi si comporta in modo difforme da quei principi.

Il dramma e' che quest'uomo non fa che mettersi nei guai per la figa, non pensa a null'altro che al culo, e mentre parla aspetta alle prossime tette da strizzare.

E domandatevi allora come mai un miliardario, che vorrebbe, e potrebbe passare tutta la sua vita in un harem a scopare 24 ore al giorno, decide di mettersi in politica, e si ostina a rimanerci.

Lui deve essere al potere, per tutelarsi da tutte le porcherie che ha fatto, e che ancora continua a compiere.

E pensate a tutti quelli che, da Formigoni a Lupi, da Belpietro a Paragone, da Vespa a Fede, hanno sostenuto, glorificato, esaltato l'uomo che ha legato il destino proprio e quello di una nazione a delle puttane.

Volutamente sono ricorso a un linguaggio volgare, a termini indecenti che spero infastidicano il lettore.
Ho voluto farlo per avvicinarmi al lordume di questa classe dirigente, che governa questioni delicatissime e legifera in merito a ogni aspetto della vita pubblica in Italia.
Desidero che non si illuda nessuno, che le cazzate di Minzolini e Ferrara non ipnotizzino: questa e' la realta' del nostro paese, queste le priorita' del primo ministro Silvio Berlusconi.

18 comments:

  1. Formigoni non andava certo a puttane con lui. tutti gli altri però...
    =)

    ReplyDelete
  2. Gio, mi hai fatto prendere un colpo, pensavo d'aver sbagliato blog! :D
    Comunque...
    L'italia è una repubblica fondata sulla figa!

    ReplyDelete
  3. Formigoni ha piu' volte esaltato Berlusconi come 'leader straordinario'.
    Io non dimentico.

    ReplyDelete
  4. Mia cara, volutamente ho usato un linguaggio volgare, sporco, indecente: null'altro e' piu' adatto per certe occasioni.

    Altro che utilizzatore finale: puttaniere.
    Altro che escort: troie.
    Altro che serate eleganti: pompini e scopate.

    Vomitare disgusta, ma fa bene.

    Allora liberiamocene una volta per tutte, e poi torniamo di corsa alle nostre astrazioni :-)

    Un saluto a voi

    Gio

    ReplyDelete
  5. Ma bene!! cha fi.nezza! Io scendo..dalla stelle!
    E tu sei sempre un cucciolotto! :-)
    Ps arrivo sempre nei momenti "caldi"...eh?
    No non posso vivere tranquilla io ...nemmeno un attimo!
    Ciao dolcissimo..l'estate sta finendo :-(

    ReplyDelete
  6. Cara Sara, non facciamoci illusioni: questa mia 'finezza' e' un infinitesimo di quella dei nostri potenti.

    L'estate qui e' finita da un pezzo: fa gia' freddo, e sapessi come soffia il vento!

    Un abbraccio, Sara dagli occhi belli.
    Un caro abbraccio

    Gio

    ReplyDelete
  7. Il concetto è tanto chiaro quanto veritiero. La forma mi lascia un pò sconvolta... Gio sei tu?!!?!?!?!?!! :)

    ReplyDelete
  8. In realtà il mio era un tentativo di esaltare il suo spiccato gusto per i giovani di CL.

    ReplyDelete
  9. Basta capovolgere la prospettiva: trasformare le puttane in "Materia di Stato", legalizzandole, così potranno occupare legittimamente i pensieri del Premier...
    Ci ho scritto anche su...

    ReplyDelete
  10. Maraptica, la forma non e' la mia, ma non illudiamoci: mentre noi ci infatuamo di Leopardi o inseguiamo le suggestioni di Monet, COSI va l'Italia.

    Serve tutta l'oscenita' del caso perche' ci si renda conto dell'IMMONDIZIA.

    Un saluto a voi

    Gio

    ReplyDelete
  11. Magnetico, ma cosa dici.
    Quello e' peccato, e loro, i CL, sono dei santi e giammai farebbero una cosa simile.
    Sei solo invidioso ...

    ...

    Anche CL mi fa SCHIFO :D

    ReplyDelete
  12. Notizie, non dirlo troppo ad alta voce che questi sono capaci di prendere detto suggerimento ...

    ReplyDelete
  13. mi è appena venuta in mente una parola che descrive esattamente la nostra forma di governo: meretrocrazia.

    ReplyDelete
  14. Un neologismo perfetto.

    ReplyDelete
  15. Più che altro l'Italia è parecchio patetica...

    ReplyDelete
  16. E' insopportabile collega.
    Insopportabile.

    ReplyDelete
  17. marò....figo!

    :-) love, mod

    ReplyDelete
  18. Vostra luminosissima maestà, quest'Italia mi disgusta :-)

    Gio

    ReplyDelete