Tuesday, 9 August 2011

Lo sguardo di una donna

Capita che passi ancora i miei pomeriggi in ufficio, per quanto ormai il mio nome non sia più nell'elenco dei dottorandi, e la mia tessera magnetica non apra più i cancelli e le porta automatiche.

Oggi pomeriggio, discutevo con un collega di certi risultati sperimentali davvero incomprensibili, attraverso la fessura di una porta appena accostata, ho visto passare una bella ragazza bruna.

Il mio sguardo, lesto e affamato nell'istante in cui è transitata in quella finestrella, si è posato sui suoi bei capelli corvini, lunghi e mossi, e la mia mente ha fantasticato della sua pelle ambrata, e ha immaginato labbra sottili, e ho quasi sentito l'odore intenso del suo corpo nudo.

Donne.

Quante ne ho guardate, in vita mia?

Migliaia, come minimo.

Per strada, in auto, al ristorante ... è quasi sempre la donna, la priorità.
E intendo proprio anche il semplice osservarla e null'altro.

Ho indugiato su centinaia, migliaia di belle gambe snelle, e cercato di intravedere oltre camicette aderenti, al di là di gonne leggere e dannatamente fuori luogo.
Ma più di tutto, ho cercato i bei visi puliti, impreziositi da acconciature ricercate o decorati dalla semplicità di chiome spettinate, scompigliate dagli sbuffi del vento, e ho invece delle donne fuggito gli occhi, che fossero quelli dolcemente ambigui di un'amica, o quelli ardenti di una sconosciuta.

Non lo conosco, io, lo sguardo di una donna.

8 comments:

  1. Guarda, ti dico io come fare, devi spostare un pò più a nord lo sguardo! Mandrillo! ;)

    ReplyDelete
  2. Ogni tanto mi viene l'orrendo sospetto che Baol s'impossessi dell'account di Maraptica :D

    ReplyDelete
  3. Sei un uomo con l'animo di un bambino...
    E che si può chiedere di più?!
    Io dico che qualche bionda ( bella mora dalla pelle ambrata) capitolerà... e se si azzarda ad avere dubbi mandala da me...
    Che io non ho alcun debole per le bellocce :D

    ReplyDelete
  4. Ti devo confessare Dautre che io sto meditando il pensionamento.

    Mi limiterò alla pittura, all'immaginazione dell'amore, e mi ritirerò invece li, dove s'incontrano lo spirito combattivo di chi non ha nessun debole per le bellocce e la mia anima.

    I miei omaggi signorina.

    Gio

    ReplyDelete
  5. Se ti incontro ti strapazzo di coccole "fratello di malinconia"!
    Ciao.

    ReplyDelete
  6. Il mondo è piccolo.
    Ed è bella la vita del girovago.

    ReplyDelete
  7. No no, sei proprio tu che sei stato capito perfettamente...

    :D

    ReplyDelete
  8. E' tutto amore il mio collega.
    Tanto tanto amore per queste bellissime creaturine.

    ReplyDelete