Wednesday, 6 July 2011

Piu' facile

Tra un mese, al piu' due, me ne andro'.

Un paio d'anni fa conobbi una ragazza tramite un sito di dating online.
Proprio come scrivendo un diario, anche per mezzo di questi servizi sono sicuro si possano incontrare persone profonde, meravigliosamente confuse, sottili.

Lei, ovviamente, non rispose quasi mai ai miei messaggi, se non con brevi monosillabi di circostanza, di imbarazzo forse.

Io le scrivevo ogni tanto, per mantenere una promessa che avevo fatto a me stesso, chè sarebbe stata una pazzia non provare ad entrare in contatto con una donna simile.

Bene.

Uno di questi giorni le avrei voluto scrivere per dirle che stavo per lasciare la città, e che forse, finalmente sicura che non avrei provato solo a scoparmela, è una ragazza carina, inutile negarlo, avremmo potuto scendere a un livello di intimità diverso.

Mi ha preceduto.

Mi ha scritto lei, forse ubriaca, e un po' annoiata.

Buffo il destino.

Oh, non capiterà nulla, sia chiaro.

E' in partenza per un paio di settimane di vacanza, dubito ci vedremo mai, e allora mi ha chiesto che senso possa avere cominciare a frequentarci adesso.

E le ho detto allora che davvero questo renderà la nostra conoscenza piu' facile.

Meno intensa, forse, ma sicuramente piu' facile.

Quanto c'è in voi donne,
voi donne non sapete.

7 comments:

  1. Tu non sai quanto prossimi siamo nel vedere le cose della vita ...
    Mi crei nella mente l'immagine di una farfalla che vive del richiamo d'ogni fiore, ed è bellissimo, davvero. Davvero davvero

    ReplyDelete
  2. Ogni cosa ha il suo modo di essere Gio, non è questione di facile o non facile

    ;)

    ReplyDelete
  3. Un po' lo immagino, raggio di luce ;-)

    ReplyDelete
  4. Distinto collega, se scendo in Italia prima di risalire verso nord prometto che farò una capatina nella vostra graziosissima regione.
    Vi farò sapere.

    A presto :-)

    ReplyDelete
  5. Oggi come oggi sono mille e ancora mille i modi per tersi "in contatto", un'amicizia (se valida, di spessore) regge a distanze interminabili. E poi, tu torni no?! :)

    ReplyDelete
  6. Certo che torno, ma come si fa a darsi la mano quando l'aereo parte? :'-(

    ReplyDelete
  7. Ecco, questa volta vedi di non fare "fermate intermedie" -,-

    ReplyDelete