Monday, 6 June 2011

Federalismo all'Italiana?

Improvviso questo messaggio, che risulterà dunque forse impreciso, ingenuo e che dopotutto non intende che iniziare un dialogo tra me e te.

Non voglio discutere dei meriti storici della Lega Lombarda (accostare 'meriti storici' a 'Lega Lombarda' mi costa, avendo presente Borghezio, Bossi e Calderoli grossi dolori addominali. Tuttavia va riconosciuto che agli albori di mani pulite la presenza nel parlamento di alcuni leghisti non ancora intruppati nella casta impedì di insabbiare l'incipiente inchiesta giudiziaria che salvò l'Italia da un certo tracollo economico e forse sociale), ma di quello che oggi questo partito, principale promotore del 'federalismo', significa.

Cercando di dimenticare tutto il ridicolo pattume ideologico, un'insalata di razzismo e carnevalate che neanche in quarta elementare ..., lo stesso la compagine 'Lega Nord' che, con una salda rappresentanza romana, bercia ancora contro 'Roma Ladrona', è un partito assolutamente inaffadabile, non fosse altro per il fatto che non esita ad andare d'amore e d'accordo con chi fa di uno Scilipoti qualunque un 'responsabile', o di un 'Cosentino' il ras campano del governo.

Per questo mi pare che i potenziali di un sistema solidamente federale, che non possono che essere una stretta vicinanza tra governati e governanti perchè i primi abbiano maggior controllo dei secondi e una più sentita partecipazione alla res publica, se promosso da tale partito si possano trasformare in un agglomerato delle deviazioni, delle degenerazioni di detto sistema amministrativo, ovvero il fiorire di clientele, lo sterile moltiplicarsi di cariche inutili, il dilagare delle raccomandazione e della corruzione.

Sveglia, 'cummenda'!

4 comments:

  1. Il verde era così un bel colore...

    ReplyDelete
  2. hai mai sentito parlare di verde marcio?

    ReplyDelete
  3. La lega è l'espressione politica di un mal di pancia reale.
    "Realissimo".
    E' biasimevole il modo in cui qualcuno dice di avere mal di pancia, ma non si deve per questo fargli credere che non crediamo al suo mal di pancia.
    Continuerà a dire che ha mal di pancia, e sempre meno educatamente.

    ReplyDelete
  4. E sempre più si convincerà di folli rimedi contro di esso!

    ReplyDelete