Tuesday, 24 May 2011

Ho sognato Daniela Santanché

Ho sognato Daniela Santanché, e per prima cosa non ho potuto fare a meno di dirle che dal vivo è molto più brutta che non in video o sui giornali.
Il colpevole è stato Darius Milhaud, e quella sua musica a cavallo tra medio-evo e ventesimo secolo che mi ha accompagnato ieri notte nella dimensione dove non esistono, almeno non ancora, immunità parlamentari e guardie del corpo.

Tornando al sogno: eravamo in una libreria di Boston, dove sono effettivamente stato, e lei si meravigliava che numerosi ricercatori italiani di Harvard e MIT la sbeffeggiassero con brutalità (mai sufficiente).

Io, che sono noto nel mondo onirico per essere un inguaribile gentiluomo, le spiegavo, condendo le mie parole solo con insulti lievi ('lurida puttana', 'baldracca', 'troia' suonano così scontati quando esistono alternative più sottili, come 'audace profittatrice di debolezze altrui', o 'ῥαφανιδώδης Πορνίδιον') che la popolarità del Berlusca e della sua corte nel mondo della ricerca è veramente minima, e passavo poi ad elencare tutti i motivi per i quali il nano è un insulto alla politica.

In quel mio discorso una frase ricorrente, 'ammettiamo pure che', e quindi un sacco di concessioni che non farei dal vivo, ovvero che non ci siano stati legami con la mafia, con la corruzione della prima repubblica, con la loggia P2 e tutti gli altri fatti di cronaca giudiziaria di cui il nostro ... il VOSTRO primo ministro è campione, anticipava un discorso di distruzione sistematica del 'modello' Berlusconi.

Mi sorprende la lucidità che anche nel sonno avevano le mie argomentazioni ... ma in verità questa non testimonia un mio acume particolare, ed invece dimostra quanto siano enormi, madornali le storture del sistema Italia.

Un uomo politico non può possedere giornali, televisioni.
Nè può essere tanto ricco da poter comprare, legalmente, deputati, senatori, consiglieri.

E' ovvio, vero?

10 comments:

  1. Ma te le cerchi o vengono da sole?
    Ninna nanne? Pecorelle che saltano gli steccati?
    Belle ragazze? No???
    A presto

    ReplyDelete
  2. Mi è piaciuto questo tuo sogno! Ricordati di invitarmi, nel caso di una tua prossima esperienza simile. Ti aviso però che io non sono così "gentildonna"....! :o))

    Joh

    ReplyDelete
  3. Ma facciamo il terapeuta cosa rappresenta per te Daniela?
    E a libreria?
    Gli States?
    Sicuramente ci sarà un significato per te...

    ReplyDelete
  4. mmamma mia che incubo sognare la santanchè ovvero santa? che????? ;o)

    ReplyDelete
  5. E' colpa di Milhaud!
    Dovrebbero mettere delle avvertenze ;-)

    ReplyDelete
  6. Joh, la tua presenza sarà molto gradita nel prossimo sogno con la Santanchè ;-)

    ReplyDelete
  7. E il risultato è che ora ho paura ad addormentarmi cara Marisa ;-)

    ReplyDelete
  8. solo nei paesi normali.

    ReplyDelete
  9. Benvenuta Saamaya!
    Che bel nome il tuo :-)

    Gio

    ReplyDelete
  10. santa de che è la politica che più disprezzo.

    ReplyDelete