Saturday, 16 April 2011

Non era una battuta



Quando l'ho sentito riferire, ho pensato a una battuta.
Volevo credere a una battuta di un comico, uno di terza lega.
E invece no: è tutto vero.

Davvero il primo ministro italiano ha rilasciato questa dichiarazione.

Dopo aver sostenuto centomila diverse tesi, dopo aver ammaeastrato le sue scimmie, Sgarbi, Ferrara, e i suoi avvoltoi, Ghedini, Alfano, a equilibrismi estremi ... adesso il miglior presidente del consiglio degli ultimi 150 anni cambia ancora idea, e rilancia l'opzione 'benefattore', una delle sue preferite.

Mi viene da credere che o gli italiani siano totalmente rincoglioniti, e non capiscano cosa stia succedendo, oppure non si interessino più alla sincerità, il che equivale a una forma di rincoglionimento anche peggiore in effetti.

Per riequilibrare la qualità di questo post, vi saluto con qualcosa di magnifico.

3 comments:

  1. Ecco, sì.
    Meno male che c'è la musica.

    ciao

    ReplyDelete
  2. No comment sull'uscita del vecchiaccio schifoso.
    Il filmato invece e' fantastico! :D Peccato solo per le risate in sottofondo!

    ReplyDelete