Thursday, 21 April 2011

Il nastro di Moebius

Prendete una strisciolina di carta.

Con una matita, segnate un punto su ognuna delle sue due superfici.

Poi chiudete su se stesso il nastro, come a farne un cilindro, una corona da festicciola di bambini.

Vi renderete conto che è impossibile, allora, con un tratto continuo di penna, legare quei due punti.

E' impossibile, perchè anche se magari sono vicinissimi tra loro, appartengono l'uno all'interno, l'altro all'esterno della corona.

Srotolate di nuovo il nastro, se volete.

Torcetene allora un po' un capo, stando attenti a non lacerare la carta, che è sottile, e tende a strapparsi, e costruite quella figura bizzarra e misteriosa che è il nastro di Moebius.

Ahimè, come corona per festicciole tra amici non funziona un gran chè, vero?

Ma provate ora a unire quei due punti.

...

Ecco, è cosi che funziona tra me e te.

Se della tua esistenza fai una corona, come tutte, se cerchi la strada semplice, come biasimarti, noi non ci potremo incontrare mai.

Ma se per un motivo bizzarro finisci per esistere su un nastro di Moebius ... camminando abbastanza a lungo, potremo trovarci.

11 comments:

  1. Lo credo anch'io caro Gio. Due persone si incotrano per un "accidente" nella vita.
    Non credo si debba chiamarlo destino: succede, capita, che accidentalmente tu possa incrociare ed unire il tuo punto al suo.

    Buona Pasqua amico caro.
    Un abbraccio
    Joh

    ReplyDelete
  2. ti leggo sempre...a volte scrivi delle cose così simili a ciò che ho dentro che non riesco nemmeno a commentare....
    un bacio....

    ReplyDelete
  3. E' molto bello quello che hai detto Kamala :-)

    ReplyDelete
  4. Proviamoci Joh, fino alla fine.
    Solo brevi pause per riprendere fiato.

    ReplyDelete
  5. Auguri a tutti!
    Buone vacanze :)

    ReplyDelete
  6. Oppure si può provare ad appallottolare il nastro ed avvicinare tutti i punti dello stesso...

    ReplyDelete
  7. Sai come si dice? Due rette parallele all'infinito si toccano: anche il parallelismo, nell'universo di una qualche Geometria, ha delle falle, dei buchi. Non è detto che non riuscirete a toccarvi... cercate solo di essere al meglio quando succederà ;)

    Giancarlo

    ReplyDelete
  8. Aiuto, Baol sta creando una singolarità :D

    ReplyDelete
  9. Davvero Giancarlo :-)
    Grazie!

    Gio

    ReplyDelete
  10. Non so, mi sono ricordato un vecchio telefilm che si chiamava Quantum Leap, lo hai mai visto?

    ReplyDelete