Saturday, 26 March 2011

Quando ero allegro, scrivevo cosi

La mia molto esosa sorellastra verrà a farmi visita nel weekend.
Ha avuto l'incredibile faccia tosta di chiedermi senza giri di parole di un bel negozio di borse et corbellerie simili.
Ovviamente non sono a conoscenza di alcun bottegaio che non sia coinvolto nello spaccio di generi alimentari (in supermercati we trust).
Conosce lei forse artigiani dediti all'intreccio di giunchi, pelli et asole?
Pensavo in effetti di unire l'utile (supermercato) al dilettevole: penso che pero' una graziosa borsa della spesa (una Tragtasche di quelle strafighe nere)
non sia abbastanza.

Porgo cordiali saluti.

Gio

4 comments:

  1. Sembra scritta da Goethe

    ReplyDelete
  2. Il nipote di 18esimo grado arrestato per atti osceni la scorsa settimana? :D

    ReplyDelete
  3. Conosci anche tu Giovanni Goethe?! Maddai...siamo amici di comitiva :D

    ReplyDelete
  4. Frequentiamo la stessa bocciofila.
    Un tipo simpatico, ma che palle :D

    ReplyDelete