Tuesday, 22 March 2011

Ovvio, no?

Bisogna esserne capaci, altrimenti si rovina tutto.

Non c'è nulla di moralmente squallido, è solo difficile, e se il rapporto è profondo lo è ancora di più.

Non so se lo riuscirei a fare, e comunque dovrebbe essere lei per prima a farmi capire le sue intenzioni.

Certo, perchè io mica me la immagino una simile eventualità.

Difficile però resistere se c'è attrazione di qualche genere, non necessariamente fisica, o un'affinità, o semplice curiosità, non credi?

Regole chiare fin dall'inizio, e sincerità.
Perchè non vogliamo farci del male, vero?

[PS: Questo è quello che Einstein avrebbe chiamato un Gedankenexperiment, ovvero un esperimento del pensiero.]

9 comments:

  1. più che esperimenti mentali a me sembrano seghe mentali....ahahhah...
    spero di non averti offeso...bacio

    ReplyDelete
  2. Impossibile offendermi ;-)
    E ahimè ... hai ragione :D

    ReplyDelete
  3. Di questo tipo di rapporti al giorno d'oggi ce ne sono tanti e la cosa mi preoccupa non poco. Non perché io demonizzi il sesso - ci mancherebbe altro - ma perché, spesso, si considera "l'impegno" come qualcosa di obbrobrioso, qualcosa da cui stare alla larga. Forse, è anche perché i rapporti li si vive male, non con l'equilibrio e la pazienza necessaria, ed ecco i risultati.
    Le conseguenze? Che c'è chi ha nostalgia dei rapporti "tradizionali" e quando s'imbatte in queste "scopamicizie", poi soffre molto di più. E chi scrive ne ha diretta esperienza :)

    Giancarlo

    ReplyDelete
  4. Ma vedi Giancarlo, io non posso proprio gestire un impegno.
    Sono troppo debole, senza un futuro, lunatico, complesso.
    E pero' ho freddo.
    Sto gelando.

    Ho letteralmente bisogno di un po' di calore.

    E questa è forse l'unica forma che non mi sia interdetta.

    Ciao :-)

    ReplyDelete
  5. Gio, mi permetto una lieve critica. Quel tipo di rapporto non è interdetto a nessuno, ma sei TU che ti sei convinto che sia l'UNICO tipo di relazione che puoi intraprendere con una donna. In più, nel momento in cui tu scrivi "ho bisogno di un po' di calore", devi capire che scopando con una donna con la quale non avrai un futuro, stai facendo del male solo a te stesso, perché il bisogno di calore va ben oltre un orgasmo. E non è quello di cui, primariamente, hai bisogno. ;)

    Giancarlo

    ReplyDelete
  6. La critica è pertinente.

    Altro che calore.
    Su quello hai ragione tu.

    Io ho bisogno di essere scelto (patetico, ridicolo, assai poco poetico: ma vero).
    Ho bisogno che una non mi debba per forza incontrare per caso, ma che venga a cercare me, e non 'un altro'.

    Si conclude entro breve una giornata VERAMENTE schifosa.
    In passato, questo mi consola, avrei sofferto assai di piu'.
    E' che pian piano che muori soffri meno, e soffri per i motivi piu' meschini.

    Io sono un ANIMALE.

    ReplyDelete
  7. C'è una persona sul cui blog ha scritto una cosa del tipo "sono stufo di sentirmi dire che merito di più e che non dovrei accontentarmi di questi rapporti fatti di niente", ma io sono convinto che la verità sia che noi INTENZIONALMENTE scegliamo quel tipo di rapporti perché crediamo - erroneamente - che è solo quello che meritiamo e/o a cui possiamo anelare. Sai, Gio, nel corso degli anni, ho attraversato periodi di solitudine così fitta che in certi frangenti mi pareva che mi mancasse il respiro, ma non ho voluto cedere alle "tentazioni" perché so che, seppure sono brutto e sfigato, anch'io ho una dignità da difendere e che, nonostante tutto, nessuno ha il diritto di calpestarmela. Perché NESSUNO vale meno o più di me, sicché io ho il diritto-dovere di fare quello che ritengo più giusto per me stesso. Magari sbagliando, ma lo sbaglio, se non fine a sé stesso, è comunque una lezione di crescita.
    Mi spiace solo di non essere vicino geograficamente a te, sennò due risate con una birra te le facevo fare, quando mi ci metto divento il più scemo del pianeta :)

    Giancarlo

    ReplyDelete