Monday, 7 March 2011

Di te ...

Di te io voglio la pelle nuda, chè quella, e null'altro, trasmette calore.

Non desidero sfiorare la seta del tuo piu' bel vestito, chè è la tua pelle nuda a dare scossa elettrica al contatto, e vita al desiderio insaziabile di te.

Voglio vederti nuda e timida, nuda e impudente, nuda ... e distesa, sfinita, al mio fianco.

[Dautre, adesso però mi prendo una pausa altrimenti impazzisco ;-) ].

7 comments:

  1. ... Sei un narratore prodigioso! :D

    ReplyDelete
  2. E pensa che è tutto frutto dell'immaginazione ;-)

    Ma dovete saperlo: questo è nulla di diverso da quello che siete agli occhi dei vostri amanti.
    Solo che loro sono timidi, o non sanno trovare la parole (o ne trovano di molto migliori).

    ReplyDelete
  3. Ok, dimmi di chi che te la squarto!

    (Una pausa? Maddai, hai scritto così poco...)

    ReplyDelete
  4. Terribile Baol :D

    Pausa finita ;-)

    ReplyDelete
  5. Come una pausa? Questo pezzo toglie il fiato :)

    ReplyDelete