Monday, 21 March 2011

Che disastro

Gheddafi è un criminale sanguinario, e se schiattasse domani lui con tutti i suoi figli, io sarei il primo a ballare la Samba sulla loro tomba.

Tuttavia, la situazione attuale è incredibilmente critica, non solo per i libici, che poveracci sono come tra due fuochi, ma anche per l'Italia.

Che tu sia maledetto Berlusconi.
Che tu sia stramaledetto!

Il più grande presidente del consiglio degli ultimi 150 anni ci ha messo in una situazione difficilissima stringendo un patto, che poi ha tradito, con un pazzo criminale.

Tu sei un incapace, e spero che gli italiani si rendano conto che due ridicoli dietro-front su temi delicati come nucleare e politica estera nel giro di poche settimane dimostrino la pochezza di quel che sei, ridicolo ometto, il tuo lasciarti condizionare prima dai biechi interessi e poi dalla vox populi.

Ma non voglio limitare il mio disprezzo a questo nanerottolo che sta in piedi a viagra, a questo squallido maramaldo impunito.

Lui, dopotutto, non ha fatto altro che trascendere, con il bacia mano e tutto il resto, perchè dopotutto, sotto sotto, è un clown.

Ma il partito democratico proprio come PdL e Lega ha votato in parlamento il trattato d'amicizia Libico-Italiano.

Non ci sarà speranza finchè non ci sarà alternativa.

Questi vanno fermati prima che combinino ulteriori, grossi disastri.
Vanno fermati perchè sono degli IN-CA-PA-CI.

Vorreste un architetto come Bossi?
E un dottore come Berlusconi?
Un ingegnere come D'Alema?
Un tassista come Bersani?
Un direttore di banca come Dell'Utri?
Un professore come Sgarbi?

No, no, no, no, no, no!

E come è possibile che certa gente sieda in parlamento e decida di ogni aspetto della vita della nazione?

Questa è la prioirità nel paese.

Non si va da nessuna parte finchè abbiamo questi timonieri.

Qui non si tratta più di qualche puttana minorenne o delle solite bustarelle: qui si mette in pericolo il futuro dell'intera nazione!

9 comments:

  1. È proprio questo il problema: che tu sia di destra o di sinistra, ammesso che questi termini abbiano ancora un senso (se mai l'hanno avuto), NON esiste alternativa. Benché io sia convintamente di sinistra (per gli ideali, non per i nostri politici), mi rendo anche conto che noi abbiamo Berlusconi sia perché il popolo se lo merita, sia perché siamo incapaci di creare un'alternativa valida. Il PD è un partito del tutto assente, IdV e FLI si sgretolano ogni giorno che passa, Lega ed Udc non li voterò manco se mi pagano, Vendola è tutto fumo e niente arrosto. E qualcuno mi chiede, ancora, perché io abbia intenzione di FUGGIRE all'estero quando ne avrò la possibilità, ma per piacere...

    Giancarlo

    ReplyDelete
  2. Volendo citare Woody Allen ...
    Prendi la laurea e scappa ;-)

    ReplyDelete
  3. E dove sei fuggito, solo per sapere? :D

    ReplyDelete
  4. @ Maximilian: e' triste, ma c'e' da chiedersi cosa dovrebbe trattenere un giovane e brillante laureato in Italia (e non solo lui), a parte il bel tempo atmosferico e le innegabili bellezze artistiche e culturali...
    E te lo dice un'altra fuggitiva! :P

    @ Gio': come ho gia' detto... tabula rasa. Via tutti e si ricomincia da capo con persone oneste e dedite alla nazione.

    ReplyDelete
  5. Mi piace la tua attitudine :-)
    E via, non c'è nulla da aggiungere a quella 'tabula rasa'.
    Le odierne dichiarazioni (è 'preoccupato' per Gheddafi) sono OLTRE l'immaginabile.

    Ciao carissima :-)

    ReplyDelete
  6. Anche il presidente Napolitano che parla di "missione umanitaria" mi va venire i brividi...

    ReplyDelete
  7. Ne avesse azzeccata una negli ultimi 74 anni ...
    Possibile che a me manchi Scalfaro?

    ReplyDelete