Tuesday, 1 February 2011

Eziologia della solitudine

Ma quali sono le cause della solitudine?
Cosa la rende inevitabile?

La risposta è semplice: le persone si adattano all'esigenze primaria, che sono, per quasi tutti, quelle della convivenza, della prospera socialità.

Vi si plasmano, adattandovisi il più possibile, fin dove la loro capacità di sopportazione lo consente.

Chi non è quasi tutti, e lo si può essere per qualità egualmente eccezionali e miserevoli, è condannato alla solitudine a causa della scarsa capacità di tutti, che è la somma di quasi tutti e chi non è quasi tutti, di sapersi adattare a più di un modus vivendi.

Quasi tutti non riescono ad andare incontro a chi non è quasi tutti.
Chi non è quasi tutti non riesce ad andare incontro a quasi tutti.

Tutto avviene in virtù di questa incapacità.

Ma quasi tutti di loro non sono soli a priori: e invece chi non è quasi tutti lo è, sia perchè raramente si incontra un altro 'chi non è quasi tutti', e perchè anche se lo si incontra, non lo si nota neppure, no?

La prognosi?

Oh, è ovvia.

La solitudine è non è una malattia, è una condizione cronica.

A meno di colpi di fortuna nei quali forse non val la pena sperare, queata non allenta la sua presa.

La terapia?

Paradossalmente la si patisce meno stando proprio da soli, perchè ...
Beh, è questa.

4 comments:

  1. E' vero, per chi non e' 'quasi tutti'e' piu' difficile non sentirsi soli. Si e' piu' selettivi, e' piu' difficile accontentarsi, seguire un discorso, partecipare a una conversazione quando si hanno altri pensieri in testa. A volte pero' dal silenzio nascono melodie meravigliose, nascono pensieri e riflessioni che diventano tesoro per tutti.

    ReplyDelete
  2. La solitudine si cura con la solitudine a volte.
    Ciao Vic!

    ReplyDelete
  3. Oggi sono stata ad una cena aziendale... una di quelle con tutto l'ufficio presente, il capo scozzese venuto da qualche citta' lontana per presenziare, tutti vestiti a puntino per non fare gli sciatti davanti ai capi. Ogni tanto mi guardavo intorno e pensavo al concetto di solitudine. E mi chiedevo se c'erano altre persone che se lo stessero chiedendo... non so perche', ma e' proprio in un'occasione coem questa che mi vengono in mente certi pensieri...

    Ciao!

    ReplyDelete
  4. Magna civitas, magna solitudo.
    Ciao mia carissima :-)

    ReplyDelete