Thursday, 30 September 2010

Lo splendore di un attimo


Cito dalle 'Memorie di Adriano' ...

E domani?

Tra qualche mese, a primavera, scadrà il mio contratto qui al dipartimento, e con il mio PhD in mano dovro' quindi darmi da fare per cercare un nuovo lavoro, e gettare cosi' le basi del mio domani.

Wednesday, 29 September 2010

Tuesday, 28 September 2010

Vera è ...

Ricomincio a raccontare la storia di Vera.
L'ultimo episodio è qui, mentre un'elenco completo si trova qui, invece qui ne parlo in termini generali.

La semplice ragione per vivere

Penso d'averla percepita oggi, chiaramente.

Monday, 27 September 2010

Monatto

Mentre ero giù nel grande supermercato del centro, ogni tanto ci vado per fare provviste un po' più varie che non il solito pane, il consueto succo d'arancia, l'abituale insaccato, e mi facevo rapire da un'altra ragazza in viola (che sia la moda di quest'anno?), mi sono tornati in mente, non so come, i monatti.

Fa freddo

Oggi mi sono quasi rammaricato di non aver preso i guanti invernali.

In moto, si sa, non si smette mai di indossarne un paio: i temerari, d'estate, non esitano a usare quelli leggeri di tela, personalmente io non esco mai senza i miei, che offrono un minimo di protezione, anche quando fa caldo e si suda.

Sunday, 26 September 2010

L'individuo

La risposta di Enrica al precedente messaggio mi ha fatto venire in mente quanto sia difficile essere individui, soprattutto quando la nostra individualità si riconduce non solo ad un'attitudine che si possa, per convenienza o prudenza, nascondere o esaltare, ma anche a qualcosa di indelebile, evidente, definitivo, intimo.

Saturday, 25 September 2010

Il sapore e la consistenza - messaggio confusissimo

Saggiare il sapore e la consistenza della carne: è il nuovo capitolo?
No, comunque ...

Mordicchiare con le labbra, addentare dolcemente, incidere solo un attimo, per sentire o far sentire quel minimo di dolore che, essenzialmente, sveglia dal torpore dei sensi più intensamente che il semplice piacere?

Friday, 24 September 2010

Fradicio

Sono uscito presto anche oggi: erano da poco passate le sei quando scendevo le scale allegro e stanco.
Proprio all'ingresso, ho trovato una nostra collega, una ragazza molto carina e non ho ancora capito se timida o intimidita, che aspettava dei suoi colleghi per andare assieme a fare un po' di sport.

Poterselo permettere

Mi viene in mente un antico detto latino, tra i piu' semplice e noti:

'Primum vivere deinde philosophari'.

Il suo significato appare ovvio: prima vivi, poi dedicati alla filosofia.

Thursday, 23 September 2010

Andando a fare la spesa

Oggi ho lazzaroneggiato ignobilmente in ufficio: dopo aver finito ieri una bozza di un articolo, finalmente mi sono goduto un pomeriggio di quasi totale tranquillità, passato non sui conti ma a mettere un po' di ordine a quel marasma che è la mia scrivania nei giorni di lavoro intenso.

Finalmente!

Abitudine di ogni mattino, verso le 11: vado a controllare la posta.

Wednesday, 22 September 2010

Un diversivo

La bellezza ...

Non è che un diversivo, una distrazione: per non pensare a quella che davvero sei, per non rendermi conto di quello che davvero significhi per me, per non immaginare quanto mi mancherai.

Tuesday, 21 September 2010

Allora, questo bacio?



Una delle cose piu' belle associate al mio lavoro è che non ci sono orari rigidi: insomma, a costo di suscitare invidia nel prossimo, ammetto di varcare raramente la soglia del mio ufficio prima delle 11 del mattino ... e per consolarlo aggiungo pero' che si sa quando si entra, non quando si esce, e che spesso capita di lavorare anche nel week end.

Il bacio

Il bacio è il piu' perfetto punto di incontro tra due creature.

Monday, 20 September 2010

Salute, bellezza, ricchezza

Ieri sera ripensavo a Socrate, il sommo filosofo, colui che al pari di ben pochi altri, nella storia della filosofia, fu rivoluzionario, innovatore, originale, e quindi anche indisponente, fastidioso, intransigente.

Sunday, 19 September 2010

Il manuale del perfetto seduttore - Prima lezione

Metto volentieri al servizio dei lettori di queste pagine la mia straordinaria esperienza di perfetto seduttore, maturata in anni e anni di speculazioni teoriche e fruttifere applicazioni a dati reali.

Saturday, 18 September 2010

L'eterna canaglia mediterranea



'L'eterna canaglia mediterranea'.
Ho trovato questa definizione in 'Care Memorie', straordinario romanzo di M. Yourcenar, il mio scrittore preferito.

Friday, 17 September 2010

Quello che avrei dovuto dirti

E' durato tutto 10 secondi circa.

Ero uscito dall'ufficio per gettar via alcune bottigliette di plastica.
Per svuotarne completamente alcune, mi sono fermato al lavandino della cucina installata da poche settimane in atrio.

Litografia Bavarese

Giä che stiamo parlando di costume e società, ma prometto di tornare presto ai miei sogni, ai miei ricordi e al devoto, quotidiano culto della bellezza e dell'amicizia, voglio aggiungere poche parole anche a riguardo di un altro tema scottante, o scomodo a seconda dei punti di vista: ovviamente avrete già capito che sto parlando di Litografia Bavarese.

Thursday, 16 September 2010

Rom

Ho iniziato a scrivere questo messaggio un'ora fa o poco più.

Poi però ho smesso: non mi sentivo proprio in grado di affrontare un tema simile.

Ma leggendo un post di Modesty mi sono reso conto che sono talmente tanti i potenziali criminali la fuori che forse è il caso di non aspettare la perfezione formale, il rigore storico prima di parlare.

Ecco il messaggio.

Venere

Il bello di non essere ritenuto, in certi ambiti e sicuramente a ragione, serio, credibile, sensato, è che ti puoi permettere di dire, fare cose che agli altri o non vengono in mente, o non viene in mente comunque di mettere in pratica.

Gio incontra per caso Irina per strada.

Per una volta tanto non si è al lavoro, dove ci si aspetta di incontrarsi tra colleghi, ma giù in città, nel week end compresso tra gli ultimi conti di venerdi e gli impegni pressanti del lunedi.

Gio: 'Mia cara Irina, dev'esserci una ragione se l'onnipotente Venere ha voluto propriziare il nostro incontro: sposiamoci ordunque!'.

E si, c'era davvero una ragione.

L'onnipotente Venere voleva gustarsi la sorpresa calata sul tuo viso - e quello straordinario attimo di incertezza impossessatosi di te, sempre così sicura e determinata - in cui devi aver pensato se prendermi a borsettate o scoppiare in una bella risata.

Oggi lo sappiamo: all'onnipotente Venere piace quando tu ridi.

Wednesday, 15 September 2010

Arrivare, ripartire quasi subito, e invece restare

Sono arrivato a Praga di venerdi pomeriggio, stanco per il lungo viaggio e però ansioso di visitare subito, senza concedere al mio corpo il necessario riposo, almeno le immediate vicinanze del mio albergo.

Tuesday, 14 September 2010

Prima di tornare al viaggio

....
Questo messaggio nasce dal caso, non ha vita, è solo un attimo di transizione tra polvere e polvere
....
Quando ci incontriamo, all'ascensore, sulle scale, in biblioteca, tu mi guardi sempre sorridendo, quasi pazientemente.
Come sorrido anch'io ai bambini che incantati osservano il prodigio dell'arcobaleno, pieni di stupore e meraviglia.
....
Ecco, tutto finito.

Monday, 13 September 2010

Il viaggio continua

E già dopo poche ore, al mattino di venerdi, mi lasciavo Monaco alle spalle, ed entravo nel cuore continentale della vecchia Europa.

Appunti di viaggio

Ho scritto un po' di appunti: scarabocchi su fogli di carta volanti, ghirigori su biglietti del treno o scontrini. Finiti nello zaino o stropicciati nel portafogli, eccoli ora qui sulla mia scrivania.

Wednesday, 8 September 2010

Arlecchino dai capelli grigi

Ieri sera grande cena in collina con più di cento persone: un'occasione che capita una volta all'anno per avere un incontro informale con i colleghi di tutto il dipartimento.

Non ho mai amato queste occorrenze ufficiali, la loro inevitabile ostentazione di opulenza, l'ipocrisia di fondo, ma non ne nego l'importanza da un punto meramente produttivo.

Monday, 6 September 2010

Tu ti eri seduta li.

Oggi sono tornato in quella grande aula da sessione plenaria dove c'eravamo ritrovati assieme una volta, per uno dei soliti meeting di fine anno.

Ho guardato il settore di sinistra, una delle ultime file.

Tu ti eri seduta li quel giorno.

Sunday, 5 September 2010

Giocare

Ieri mi sono davvero preso cura di me.

Sono sceso in città che erano già le nove, nove e mezza: prima destinazione l'ufficio, che è in centro, ma giusto per lasciar li casco e giacca, meta intermedia un locale qualsiasi per rifocillarmi un po', e segreto fine uno dei musei della città, uno di quelli ieri aperti anche la notte.

Saturday, 4 September 2010

Friday, 3 September 2010

Stai esagerando Gio!


Cerco di immedesimarmi nel lettore di questo pagine.

Passo da momenti di depressione ad attimi di euforia.
Tutto ruota sempre attorno alle donne, almeno in apparenza.

Cenerentola. La versione di Gio.


Vi ho parlato qualche giorno fa di una bellissima ragazza che ogni tanto mi capita di incontrare.

Thursday, 2 September 2010

Wednesday, 1 September 2010

L'invidia

Ieri sera rileggevo una vecchia, scarabocchiata antologia latina.
E' piena di vecchie note scritte a penna, qualche disegno stilizzato qua e la, il titolo di una canzone sotto un canto di Virgilio o un'Ode di Orazio.

Mi rammarico di non riuscire piu', in latino, ad andare oltre qualche semplice detto, quelli che, di tanto in tanto, a volte in modo insulso, mi piace declamare ai quattro venti.