Wednesday, 8 December 2010

Ho capito male, vero?

Trotterellavo per il corridoio: erano le quattro, e quell'ora per me ha un nome, quello di una medicina, ed è occasione di due passi fino alla zona relax.

Camminavo tenendomi tra le dita la strip bianco-argento del farmaco, e flettendola un po', premendo con il pollice, la facevo gracidare come una rana.
L'idea di tenermi una rana domestica nell'astuccio mi ha sempre divertito: non se ne vedono poi molte negli uffici di questa parte di mondo, vero?

Tu eri li, con le tue amiche.

Ultimamente secondo me sei addirittura più bella del solito: sarà che ti ho visto sotto una luce diversa recentemente, sarà che percepisco in te via via sempre di più una diversità dalle ragazze che ho conosciuto fino ad ora, ma sono davvero contento quando ti vedo, e vedo che sei allegra.

No, decisamente non siamo fatti nè per essere amanti nè per essere amici: tu sei troppo bella, desiderata, consapevole di questo e forse neppure interessata, e io sono troppo distratto da altro, affaticato.
Eppure sono sicuro che in altre circostanze, in un mondo in cui non si avesse paura o imbarazzo, ti potrei voler bene: per quello non serve essere ricambiati, e la simpatia non è censurata da alcunchè, non credi?

Eravate li al tavolino a confabulare.

Vi ho salutato, cercando di guardare tutte con la stessa cura, anzi, se possibile di non indugiare troppo su di te ... sai, non vorrei che quella storia del museo un po' t'avesse messo in imbarazzo ...

E ho capito male, vero?

Pensa: m'è sembrato che tu dicessi 'Hello Gio', in risposta al mio saluto, e non il solito 'Hello' che ci si dice tra colleghi.

Mi sarebbe bastato quello per colorare questa giornata grigia del rosa della tua pelle, del castano chiaro dei tuoi capelli, e d'ogni tinta di quel tuo bel vestito.

Io guardo fuori dalla mia finestra, e se anche è notte vedo l'arcobaleno!

4 comments:

  1. Che potere questa ragazza! Wow Gio! ;)

    ReplyDelete
  2. Ma tu mi prendi in giro :D

    ReplyDelete
  3. "ho salutato cercando di guardare tutte con la stessa cura"...questa è sensibilità che va oltre ..l'arcobaleno..è uno stato di grazia , nonostante tutto:-D

    P.s ma sei diventato anche tu blogorroico?
    Ehi!faccio fatica a seguirti sai!:-)
    BACIONE!

    ReplyDelete
  4. Poco ma sicuro Kiara :D
    Se non scrivo impazzisco ;-)

    ReplyDelete