Sunday, 28 November 2010

Tu non mi inganni

Tu non mi inganni.

Non mi ingannano i tuoi modi un po' bruschi, i tuoi silenzi ostinati, il tuo essere così decisa, risoluta come nessun'altra.

Io lo so bene che sotto quel cappello nero calato sugli occhi,
dietro quella sciarpa scura che avvolge il tuo collo,
e soprattutto oltre il tuo sguardo un po' insofferente e sospettoso,
si nasconde una ragazza affascinante, di quelle per le quali val la pena fare perfino un passo falso.

E non è solo il mistero della tua assenza, tu non sei mai li con gli altri,
e se non vi fossi costretta non passeresti un attimo del tuo tempo con quelli che ti capita di avere attorno, a sedurmi, ma è proprio quello che sei.

Decisamente definire una ragazza uno scarto dell'evoluzione darwiniana non è un modo convenzionale di elogiarne lo spirito peculiare e indomito, ma con te non ho mai neppure voluto provare un approccio diverso, di quelli in cui si elogiano la bellezza, l'armonia, o si sospira sulla sensualità e ci si perde inseguendo il desiderio.

Si certo: sei una bella donna.
Lo sai bene, e ti da fastidio davvero che te lo si dica, e detesti i pesci lessi che ci provano con te solo perchè sei carina.

Se avessimo più confidenza ti chiederei centomila cose, perchè tu sei centomila sensazioni, idee, intuizioni.

Per adesso mi basta sapere che esisti, e che forse, un giorno, quando saremo a distanza di sicurezza, e non mi potrai più temere come cascamorto, parleremo di tutto.

A volte vale la pena aspettare.

4 comments:

  1. a volte aspettare delude e fa perder tempo..e il tempo è l'unica cosa che (sempre meno) abbiamo.

    ReplyDelete
  2. Vero Res, ma alle volte uno aspetta proprio che il tempo passi, e si porti via quel disastro che è un giorno, una settimana ... o vent'anni ;-)

    ReplyDelete
  3. Vero anche questo Gio..., io preferisco non aspettare, sara' che fuori fa freddo

    ReplyDelete