Monday, 15 November 2010

Quando la matematica è una grande metafora della vita.

Come in matematica, anche nelle relazioni con gli altri differenziare è molto più facile che integrare.
(se c'è qualche ingegnere tra il pubblico gliela spiego dopo).

Perdonatemi vi prego.

2 comments:

  1. ...e non solo agli ingegneri, eh?! :)))))
    non chiedere perdono.
    hai un cuore giusto tu.

    love, mod

    ReplyDelete
  2. Giusto Mod ;-)

    Differenziare e integrare sono due operazioni matematiche.

    La prima è facile, nel senso che anche per funzioni complesse, problemi altamente non lineari con diecimila variabili, si riesce sempre, seguendo opportune regole, a differenziare, ovvero a trovare la differenza (io potrei avere qualche problema ormai vista l'età ;-) ).
    La seconda invece è incredibilmente complessa, spesso impossibile anche per funzioni quasi elementari: sommare, mettere assieme, ovvero letteralmente 'integrare' è un'operazione in cui si fallisce miserevolmente, ed è anzi umiliante alle volte avvicinarsi a un problema e scoprire di non riuscire a 'integrarlo'.

    Un po' come tra esseri umani, no? :-)

    ReplyDelete