Friday, 5 November 2010

L'inferno

'Non me lo merito'.
'Non è giusto'.
'Ma cosa ho fatto per meritarmi tutto questo?'.

Queste frasi di autocommiserazione sono l'anticamera dell'inferno, e ascoltare continui lamenti altrui uno stupido, lesionistico, prestare orecchio a un pericoloso canto di Sirene.

La vita è dura: lo so bene in virtu' dei ricordi di tanti episodi acuti, fortunatamente passati, e della somma di una lunga quotidianità di dolore, solitudine, frustrazione.

Non diverrà più dolce con le tue lacrime, solo più insopportabile.

Se fossimo in estate, ora, sono quasi le tre di notte, prenderei la moto e me ne andrei in giro, senza meta, con l'unico scopo di perdere tempo.
Oppure potrei fare un salto in ufficio, e starmene li un paio di ore per cercare di risolvere un mistero di alcuni dati strambi.
Scenderei allora al piano di sotto, mi prenderei una coca cola, e tra un conto e l'altro me ne andrei a spasso per i corridoi deserti.
Le luci si accenderebbero al mio passaggio, e quelle lampade sarebbero le uniche testimoni della mia presenza.
Riempirei di calcolacci e note inutili qualche foglio di brutta, farei e rifarei test in diverse configuzioni possibili, per cercare di risolvere un mistero che non mi interessa minimamente.

Di notte la città si riempe di figure misteriose e squallide.

Ci sono Limousine cariche di ragazze che lanciano urla stridule ai passanti, e li senti la voce della cocaina e del vizio, e poi auto sportive dai vetri oscurati, Ferrari, Porsche, Maserati, che scaldano i motori ai semafori, e partono a razzo ...

Lo so bene.
Queste sono queste alcune delle mille manifestazioni della solitudine al maschile.

E tu?

Tu che fai questa notte senza amore, piena di noia, spenta?
Che progetti hai per domani?

6 comments:

  1. Ognuno si vive la sua solitudine notturna, soprattutto quando Morfeo non ci accoglie tra le sue braccia. Certo che Gio... la CocaCola alle 3 di notte, ce credo che stai male! ;)

    ReplyDelete
  2. ...insomma maraptica fa il suo dovere e ti tira di nuovo giù con i piedi per terra.
    quindi io posso?! bene:
    camminando di qua e di là, nascondendoci uno all'altra come i bambini, mi piacerebbe creare una specie di coreografia delle luci in quel tuo ufficio che di giorno e pieno di cervelloni senza cuore. di notte deve essere uno spasso invece. la coca cola ci sta. tanto non dormiamo, no?!

    love, m.

    ReplyDelete
  3. i progetti per un domani...che dire Giò si cerca di dimenticare, ma il passato ritorna...ci sono persone che sono bestie!
    Bacione
    Chiara

    ReplyDelete
  4. La notte è feconda Maraptica!
    Insomma, spero che lo sia ;-)

    ReplyDelete
  5. Mod, non ce ne è uno che non sia amabilmente umano in quegli uffici.
    Siamo noi gli esuli, come naufraghi capitati in un mondo che non è il nostro non ci sentiremo mai a casa.
    E avremo sempre quella strana sensazione di nostalgia dell'Heimat.
    Per fortuna che ogni tanto in quei corridoi troviamo uno come noi :-)
    Un abbraccio

    Gio

    ReplyDelete
  6. Le bestie andrebbero chiuse negli zoo :-)

    ReplyDelete