Sunday, 14 November 2010

Il trionfo del sole

Oggi è una giornata splendida, e davvero il cielo sereno celebra il trionfo del sole.
Poche nuvole, lievi striature, come oziose lucertole godono quanto me di questo tepore, e tutto nel giardino mi sembra partecipare a quest'attimo di primavera.
Gli uccelli forse confusi tornano a zampettare sull'erba alla ricerca di qualche seme, i bambini, tolti i cappotti, sono ancora in maglie leggere e colorate a rincorrersi tra gli alberi, e chi gioca a nascondino non si preoccupi: non tremerà dal freddo oggi all'ombra di quel cespuglio, o in quell'oscuro sottoscala.
Gli anziani a passeggio con cani altrettanto lenti e acciaccati, si fermano ancora sulle panchine, e perfino i giovanotti che ieri avranno forse fatto le ore piccole divertendosi in qualche locale alla moda, svegliati dal sole che penetra oltre le tapparelle, pensano che forse sia il caso di alzarsi, e approfittare di un'occasione, forse l'ultima dell'anno, per camminare nella foresta, o giù al lago.
E io voglio affrettarmi a seguirne l'esempio.
E queste sono le mie ultime parole: chiuderò le finestre, finirà questa musica per Oboe, e sarò fuori, una delle figure che seguono la via fin dove tutto si confonde nelle tinte scure del bosco che ha ormai smesso di bruciare, ed è spoglio, ma almeno oggi non freddo.

4 comments:

  1. oggi da me giornata uggiosa! e nessuno a passeggio!

    ReplyDelete
  2. Se saro' ancora viva, e non ancora in comunita', ci andiamo a comprare i regali insieme quando torni a casa.
    Un abbraccio.

    ReplyDelete
  3. Qui adesso arriva il brutto tempo, ma oggi ce la siamo goduta, almeno un po' :-)

    ReplyDelete
  4. Quando vuoi Dony :-)
    Io ti aspetterò.
    Ciao!

    ReplyDelete