Wednesday, 24 November 2010

Il consiglio di un'amica

Il lavoro, il freddo, un mal di testa persistente, qualche giramento, e perfino un problema al ginocchio che dura ormai da una decina di giorni mi portano ad essere un po' distratto, a scrivere meno di quello che vorrei.
Ieri, o era forse il giorno prima, a una presentazione al dipartimento ho incontrato un'amica, una ragazza cui voglio bene, e con la quale, ad esempio, sono andato ad ascoltare un po' di buona musica qualche tempo fa.

Abbiamo parlato un po' del tutto: del futuro, di quello che capita senza che noi si possa far altro che essere spettatori inerti. E soffrirne.

Al solito ho tirato in ballo Epicuro e Socrate, Leopardi e Mozart: ognuno scomodato in modo insulso, eppure ben felici, tutti, di poterle donare un attimo di serenità.
O di distrazione.

E poi la sua idea.

'Sai Gio, dovresti scrivere un blog'.

(Spero di tornare presto a scrivere qualcosa di almeno apparentemente sensato.)

6 comments:

  1. E quando glie lo dici che tu GIA' scrivi un blog?! :)

    ReplyDelete
  2. Mai e poi mai :D
    Nessuno a parte mia sorella e un amico sanno, tra le mie conoscenze antecedenti l'apertura di questo mio, e nessuno dovrà :D

    ReplyDelete
  3. scrivere meno di quello che vorrei

    Azz...

    ReplyDelete
  4. E' la mia medicina!
    Mi serve!

    ReplyDelete
  5. Uhhhmmm... a me questo post, almeno in apparenza... sembra sensato! :D A parte quando dice che si vuole tornare a scrivere qualcosa di apparentemente sensato! :P Ciao!

    ReplyDelete
  6. La delta di Dirac oggi mi ha fatto terra bruciata attorno e giocato dei brutti tiri: all'improvviso credimi tutto mi è sembrato insensatissimo ;-)

    Ciao e bentornata :-)

    ReplyDelete