Wednesday, 6 October 2010

L'incavo del male

Spesso il male agisce meticolosamente, scavando in profondità: svuotando volumi, non deformando superfici, se non minimamente.
E così fuori resta tutto quasi identico, e non ci accorgiamo del male in chi ci circonda, nè del nostro si avvedono gli altri.
Finchè la nostra sostanza sfibrata dall'incavo del male non crollerà su sè stessa, e la superficie si ridurrà a granelli di polvere, e la grande menzogna sarà svelata.

9 comments:

  1. Si, tutti lo siamo Gio, siamo solo una bugia in attesa d'essere smascherata!
    Siamo immortali solo quando siamo ancora vivi, ma è una menzogna che raccontiamo a noi stessi perché noi siamo fragili e passeggeri.... quella è la nostra realtà!
    Ma non la accetteremo mai, finché saremo in vita!
    Ti stingo forte... comunque!

    ReplyDelete
  2. Non se ne accorge solo chi non ama. Chi ama non ha neanche bisogno di vedere...
    Buonanotte caro amico!

    ReplyDelete
  3. E non c'è cosa peggiore che un cancro interno in una bella facciata d'apparenza. Stai bene?

    ReplyDelete
  4. Il male peggiore sta quando non si vede...

    ReplyDelete
  5. Qualcuno che si prenda la briga di smascherarci, eccolo il miracolo necessario :)
    Grazie!

    ReplyDelete
  6. Il che dimostra che per amare ci vuole una gran dose di coraggio :-)

    ReplyDelete
  7. Sto bene Maraptica :-)
    Ieri ero qui, non so cosa stessi facendo, ma nulla di sensato credo, di sicuro nulla che lasciasse presagire.
    Ecco che all'improvviso si sono materializzate nella mia mente quelle due parole: l'incavo del male.
    E ci ho pensato un po' su, ho sbrigato la matassa.

    ReplyDelete
  8. Oggi è un altro giorno!
    Stasera avrò ospiti, poi partirò per l'Italia, tornerò solo lunedi.
    Giorni di apnea!
    A presto!

    ReplyDelete
  9. Peccato tu non scenda a Bari

    ReplyDelete