Friday, 8 October 2010

La mia algebra

Tiri il capo di un filo nel quale sei inciampato distrattamente, e srotoli una matassa intricata: la complessità della trama era solo fittizia, immagine distorta di una realtà invece semplice, lineare, scontata.

E quindi per nulla sorprendente.

E' incredibile come questo possa accadere nelle circostanze in cui meno te lo aspetti.

Ma forse, davvero, non c'è nulla di cui meravigliarsi.

E' un po' come la mia algebra.

Uno può immaginare, ragionando per massimi sistemi, carte alla mano, tenute presenti le dotte citazioni che dissemino qua e la, le immagini più o meno ruvide o dolci, o passionali o romantiche, che sia raffinata, strutturata e modellata in modo diverso a seconda di centomila variabili.

Macchè.

La mia algebra è la più semplice esistente.

1 + 1 = 0
1 + 2 = 0
1 + 3 = 0
1 + 4 = 0
...

So bene che non è cosi, e che a volte 1 + 1 ha un valore, unico e immenso, ma spesso mi sembra dannatamente questa la mia realtà.

8 comments:

  1. Caro Gio,
    invece, a volte, se guardi bene... 1+1 da infinito.
    Un abbraccio.

    ReplyDelete
  2. Uno 0 non è certamente un nulla... Dipende che valore gli dai ;)

    ReplyDelete
  3. 0 gradi Kelvin.
    Il gelo piu' rigido possibile: non ci si può confondere ... il gelo del vuoto intergalattico.

    ReplyDelete
  4. Vero Enrica, da 2 a infinito: tutto è possibile.

    Ad altri ben inteso ;-)

    Un giorno qualcuno mi insegnerà ad essere freddo in ogni istante, insensibile completamente, a liquidare in poche parole, e esiliare dal proprio universo chicchessia così, a comando.
    E il giorno dopo io avrò già superato il mio maestro ...

    ReplyDelete
  5. C'è una storia di Dylan Dog che si chiama "tre per zero" in cui un fisico cerca di dimostrare che 3 x 0 fa 3...

    cosa c'entra? Niente ma volevo partecipare

    ReplyDelete
  6. Bravo, portiamo l'anarchia anche nell'algebra!

    ReplyDelete
  7. Dio mio che stanchezza totale ....

    ReplyDelete
  8. lo zero potrebbe essere anche l'insieme di tutti i numeri all'infinito e poi di zeri il mondo ne è pieno!

    ReplyDelete