Tuesday, 28 September 2010

La semplice ragione per vivere

Penso d'averla percepita oggi, chiaramente.

E se l'altra volta, alla macchina del caffè, mi sono limitato a pensare cosa avrei dovuto dirti, oggi ho fatto un passo avanti, e ti ho chiesto il piu' scontato degli 'So, how are you?'.

E avevo già pronta la risposta - immaginando, sapendo che non poteva essere che 'bene' la tua, visto che sei sempre piu' bella, piu' meravigliosa del sole al tramonto, e che la tua malinconia sembra quella delle tenui striature del cielo che si tingono di rosso e poi d'azzurro al crepuscolo.

Alle volte mi sembra che quelle nubi leggere si affannino a seguire il sole, che pero' è troppo rapido, e corre via lontano, perdendosi oltre l'orizzonte ...

E allora tu speri che arrivi presto l'aurora, e che le sue dita rosate ridestino dal torpore quel cielo scuro e freddo che la notte ha celato ai nostri occhi.

Eccola, la semplice ragione per vivere.

12 comments:

  1. L'importante è trovarla nelle piccole cose no?! Ci serve solo una scusa per vivere Gio.

    ReplyDelete
  2. Evviva si Felipe :D
    Sono come uno che ha trovato un tesoro, e poi è scappato via con il bottino ;-)

    ReplyDelete
  3. Certi sorrisi sono grandi, immensi.
    E tu lo sai bene :-)

    ReplyDelete
  4. Lei lo è davvero Marco :-)

    ReplyDelete
  5. La si coglie, m'illudo, nella sua interezza con un semplice sguardo.
    E' bravissima :D

    ReplyDelete
  6. Ora e' buio, ma fino a poco fa', dalla finestra della mia stanzetta ospedaliera, i miei occhi si sono persi sulle pareti rocciose del Resegone, dolcemente tinte di rosa dalla luce del tramonto...
    La semplice ragione per vivere, come un sorriso, anche quando sai che non sara' mai tuo...
    Grazie per tutti i tuoi incoraggiamenti a non mollare!!!
    Ti mando un grandissimo abbraccio!!!

    ReplyDelete
  7. Cara Dony, leggo sempre di te, ma a volte non so cosa dire, temo di scrivere o troppo o troppo poco.
    Tenere duro, dici bene!
    Non devi farlo solo per te, ma anche per chi a te tiene!

    ReplyDelete
  8. La cosa che mi ha colpito di piu' della tua descrizione cosi' amorevole e' la delicatezza che hai verso la malinconia. E' bello che ci siano persone che siano in grado di notarla e di accoglierla.

    ReplyDelete
  9. Cara Vic, mi piacciono un po' tutte le belle ragazze: le russe dalla pelle bianchissima e dalle forme procaci, le asiatiche sensuali e intriganti, le tedesche biondissime e disinibite ...
    Ma solo lei mi toglie la parola, solo con lei mi sento impacciato e spaesato.
    E sono i suoi occhi che si sono velati spesso di lacrime, ne sono sicuro,e i suoi capelli che a volte ha lasciato spettinati perchè triste, e quel suo non fermarsi a chiacchierare con gli altri che mi dicono di lei quello che, dopotutto, cerco davvero nelle persone.
    Ciao super Vittoria :D

    ReplyDelete