Wednesday, 29 September 2010

Ma le donne ...

Ma le donne, cosa sognano di trovare in un uomo?

Bravo Gio, complimenti: sei riuscito una volta di piu' a formulare un problema mal posto, e porti una domanda senza risposta.

Idiota!

A te non interessano 'le donne'!

Nelle migliaia di 'donne' che incontri nella tua vita, dimorano migliaia di risposte diverse, e tra le decine di 'donne' che ti interessano, egualmente lo spettro delle risposte è vastissimo.

Ma la domanda da farsi non è neppure: 'Ma le donne che ti interessano, Gio, cosa sognano di scoprire in un uomo?'.

Perchè, ovviamente, la donna che mi interessa ancora non lo sa cosa sogna, perchè non mi ha ancora conosciuto, e ancora non sa come si possa essere stupidi assieme, e ridere come bambini anche con un bel PhD alle spalle, o come si possa essere affini in due, nonostante la spesa da fare, le pulizie, il bucato da stendere, o una relazione stabile con un altro uomo, perfino.

Tutto questo, lo riconosco, è piacevole ma superfluo: infatti non è comune, e pure il mondo va avanti, perchè le priorità al mondo sono il PhD, la spesa, le pulizie, il bucato, le relazioni.

Desiderio, residuo del sogno nel giorno, tu non sei necessità.

Infatti siamo in pochi ad essere cosi' dediti al superfluo come me: non che disdegni il lavoro, anzi va piuttosto bene, o la spesa, sapete delle mie puntate al supermercato, ma io vivo del superfluo, tutto è volto al riso, al deambulare nelle lande desolate della malinconia, al filosofare sui massimi sistemi e alla comtemplazione del bello e del buono.

Non saro' mai un compagno, ma un amante al limite, nella sua accezione piu' sottile e monda.

La domanda da porsi allora è forse questa: 'Ma le donne che ti interessano, Gio, cosa non sopportano in un uomo?', perchè in qualche modo deve pur spiegarsi la mia solitudine, no?

Perchè quando ne parli in termini generali, nessuna sembra tenere in conto troppo la bellezza, la salute, la ricchezza: anzi, ancora una volta, è di 'virtu'' che si tessono le lodi.

Ecco, forse la virtu' è la piu' alta espressione del superfluo, la sua quintessenza.
E forse, quando troppo è intransigente la sua manifestazione, è addirittura invisa: quando non è una maschera, quando è su di te la sua impronta, quando non è gestibile, spaventa, allontana.

Oh, ho capito finalmente, almeno la domanda da farmi.

Cosa cerchi in una donna, Gio?
Cosa è necessario esista nelle donne che vuoi incontrare?

Non lo nego: una certa bellezza e bontà, non per forza comuni nè in qualità nè in quantità, una virtu' autentica, l'amore per le piccole cose, la capacità di sognare e tenere gli occhi aperti, spalancati sulla frammenterietà del tutto ...

E che il tutto sia sostenuto da una grande dose di coraggio.
O di pazzia.

18 comments:

  1. Uhmmm

    E che il tutto sia sostenuto da una grande dose di coraggio.
    O di pazzia.

    Beh...in sintesi è proprio così!
    Aggiungere anche soprattutto la simpatia, sai...sono una che si annoia facilmente.
    Anche se ci sono tante volte silenzi che riempiono.

    ReplyDelete
  2. Sembrerebbe facile trovare una ragazza così. Molto più difficile è trovare la tua "apertura" ad una ragazza.
    Come credi di cavartela se la ricerca è fatta ad occhi chiusi? :o))

    Joh

    ReplyDelete
  3. Quando ne capirò qualcosa te lo farò sapere! ;)

    ReplyDelete
  4. Non ho ancora conosciuto una donna che non sia riuscito a far ridere, volendolo ;-)

    ReplyDelete
  5. Joh, ma perchè una volta tanto non lo fa la fanciulla il primo passo?
    Comunque un po' mi sto impegnando, almeno a tenere gli occhi aperti.
    E i risultati li vedi nei miei messaggi deliranti ;-)

    ReplyDelete
  6. Resto in attesa mia Maraptica :-)

    ReplyDelete
  7. Cosa cerchi in una donna Gio? Che respiri?

    Comunque qui in Italia non è nemmeno quello l'ordine, un PhD sai bene che ha ben poco riconoscimento :(

    ReplyDelete
  8. Senza che aspetti, rischi di rimanere così per secoli ;)
    MIA?! Caccia il certificato d'appartenenza! :)
    Ciààà oratoreeee

    ReplyDelete
  9. Ecco un motivo di piu' per NON tornare mio caro Baol :D

    ReplyDelete
  10. Mia Farrow, ti ho mai detto che le somigli? ;-)
    Dev'essermi sfuggito il solito 'cara' :D

    A presto, mia cara Maraptica :D

    ReplyDelete
  11. Non chiedi mica poco, ma e' giusto...come ci si puo' accontentare della persona con cui si vuole condividere il percorso di vita?
    Ecco perche' sono ancora sola...

    ReplyDelete
  12. Ed ecco perchè dobbiamo essere pronti, Dony!
    Dobbiamo essere SEMPRE pronti, come a dire già a un passo dalla felicità, e sereni, e in forma smagliante :-)

    Un grande abbraccio a te Dony, a presto!

    ReplyDelete
  13. Ci sono tanti aspetti nell'amore. La sua scintilla è determinata da fattori talmente poco chiari che cercare di spiegarli sarebbe impossibile. C'è quel quid che ti attrae verso qualcuno che ti fa venire voglia di stare insieme a quella persona, di toccarla, di respirare la sua aria, che ti rende consapevole di tutto come se ti fossi svegliato da un lungo letargo. E' impossibile dire cosa attragga un uomo verso una donna (e sto parlando di un uomo del tuo spessore, Gio) e viceversa ma quell'attrazione iniziale deve esistere, altrimenti non succede niente.
    Quello che tiene insieme due persone nel lungo tempo sono gli scopi in comune, gli interessi comuni, principi in comune ed un modo simile di reagire alla vita...
    Almeno, questo è quello che io penso...
    Buona Serata!

    ReplyDelete
  14. E' bruttissimo da dire ma, Gio, non tornare, qui è davvero una merda...

    ReplyDelete
  15. Respirare con lei ...
    Ernica, non potevi scegliere un'immagine migliore :-)

    ReplyDelete
  16. Deve cambiare moltissimo, e un po' ovunque nel nostro paese caro Baol!

    ReplyDelete
  17. Caro Gio,
    queste domande te le ponevi a 17 anni?

    ReplyDelete
  18. Jacq, ottimo spunto per scrivere qualcosa oggi :-)
    Grazie!

    ReplyDelete