Monday, 12 April 2010

L'arte


Che cos'è l'arte se non l'emancipazione dei nostri sogni, delle nostre paure perfino, dalla meschinità del nostro essere uomini, soggetti a piccolezze d'ogni sorta?
Per quanto uno si possa spingere vicino alla natura divina dell'arte, fino anche a specchiarsi in essa, rimane sempre da questa parte dell'emisfero.
Come il biancospino di Gilgamesh, l'essenza dell'arte è solo carezzata: l'uomo è incapace di realizzarne altro che una rappresentazione effimera.
Ho nostalgia di brevi istanti in cui ho creduto di non essere semplicemente me stesso.

4 comments:

  1. hai perfettamente ragione, l'arte in genere ti proietta in dimensioni profonde.
    Mi sono commossa quando ho visto la Gioconda, adoro Monreale e il Duomo di Milano: ci vado spesso, mi regala felicità
    Quasi tutte le mie vacanze si sono orientate su viaggi classici... e con scappatine al mare che mi vive dentro.
    Mettero delle foto nel mio blog cos'ì le guarderai.
    purtroppo non amo la musica classica, però adoravo (permettimi) , ballare .
    non ho mai capito perche dicono "impara l'arte e mettila da parte"!
    Tuttavia ritengo la capacità di apprezzare veramentel'arte un grande dono!
    Buona notte gio
    viola

    ReplyDelete
  2. Cara Viola,

    il Duomo di Milano mi manca tantissimo.
    Mi hai fatto venire voglia di scrivere un po' dell'arte che ho vissuto in Italia :-)

    Proprio qualche giorno fa ho comprato un disco di musica ambrosiana: in copertina, la navata centrale del Duomo.

    Una piacevole scoperta.

    A presto!

    Gio

    ReplyDelete
  3. Strana la tua relazione fra l'arte, Gilgamesh e la sua ricerca dell'immortalità...mi ha molto colpita.

    Si, credo che anche l'arte abbia la potenza e la capacità di rendere certe persone immortali.

    Poche righe le tue, ma sempre dirette e profonde.
    Buona giornata
    Joh

    ReplyDelete
  4. Conosco qualche artista e quando sto in loro compagnia mi si apre sempre un mondo nuovo, ... che verrebbe voglia di farne parte tutti i giorni.

    ReplyDelete